Zanetti: “Gravi problemi finanziari. Il club poteva essere venduto a metà stagione”

Javier Zanetti ha confermato il periodo complicato che sta vivendo l’Inter dal punto di vista finanziario e societario. Ecco le sue parole
05.05.2021 16:45 di Vincenzo Mirto   Vedi letture
Fonte: La Nacion

Nel corso della sua intervista al quotidiano argentino la Nacion, il vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti ha parlato del periodo di crisi che sta attraversando il club svelando che poteva essere venduto qualche mese fa, ecco le sue parole:

A metà stagione il club poteva essere venduto. Ha attraversato e sta attraversando grandi problemi finanziari. Non siamo gli unici ad avere problemi, ovviamente, perché la pandemia ha generato molti deficit. Ma è vero: come società dobbiamo ancora migliorare. I problemi finanziari continuano. Potrebbero volerci un paio d'anni per ritrovare l'equilibrio. Servirà riaprire gli stadi. Solo quando torneremo alla normalità cresceremo di nuovo. Ho letto che il passivo dell'Inter è stato di 102 milioni di euro. Direi che è anche un po’ di più”.

"Il lavoro dell’allenatore e dei giocatori è stato molto buono, ed è visibile: finalisti di Europa League e campioni di Serie A in due anni, ma allo stesso tempo il club deve aspirare a qualcosa di più. Il club deve migliorare molti meccanismi, questa è la realtà".

"Nuovo Stadio? È un argomento di cui si parla da due o tre anni e stiamo ancora aspettando delle definizioni. È un progetto congiunto con il Milan, ma i permessi dipendono dal comune e da una commissione che non finisce mai con la sua analisi. La pandemia, probabilmente, non ha aiutato per tutti gli stop che ha portato".