Superlega, interviene la Fifa: “Chi parteciperà sarà escluso da tutto”

La FIFA, in collaborazione con le altre sei confederazioni, ha pubblicato sul proprio sito ufficiale un duro comunicato contro la Superlega
21.01.2021 14:00 di Vincenzo Mirto   Vedi letture
Fonte: Fifa.com

La FIFA, in collaborazione con le altre sei confederazioni (ACF, CAF, Concaf, CONMEBOL, OFC e UEFA) hanno firmato un documento in cui hanno posto ufficialmente il veto alla creazione di un’eventuale creazione di una Superlega:

Alla luce delle recenti speculazioni dei media sulla creazione di una ‘Super League‘ europea chiusa da parte di alcuni club europei, la FIFA e le sei confederazioni (AFC, CAF, Concacaf, CONMEBOL, OFC e UEFA) ancora una volta vorrebbero ribadire e sottolineare con forza che una tale competizione non sarebbe riconosciuta né dalla FIFA né dalle rispettiva confederazione. Di conseguenza, qualsiasi club o giocatore coinvolto in una tale competizione non sarebbe autorizzato a partecipare a nessuna competizione organizzata dalla FIFA o dalle rispettive confederazioni. 

Secondo lo statuto della FIFA e delle confederazioni, tutte le competizioni dovrebbero essere organizzate o riconosciute dall’ente competente al loro rispettivo livello, dalla FIFA a livello globale e dalle confederazioni a livello continentale. A questo proposito, le confederazioni riconoscono la ‘FIFA Club World Cup’, nel suo formato attuale e nuovo, come l’unica competizione per club a livello mondiale, mentre la FIFA riconosce le competizioni per club organizzate dalle confederazioni come le uniche competizioni continentali per club.

I principi universali di merito sportivo, solidarietà, promozione e retrocessione e sussidiarietà sono le fondamenta della piramide calcistica che garantisce il successo globale del calcio e sono, come tali, sanciti dalla FIFA e dagli statuti delle confederazioni. Il calcio ha una storia lunga e di successo grazie a questi principi. La partecipazione alle competizioni globali e continentali dovrebbe sempre essere vinta sul campo”.