SuperLega, i club che (per il momento) non hanno aderito al progetto

19.04.2021 19:25 di Manuel Delon Twitter:    Vedi letture

Da ieri sera è nata ufficialmente la Super Lega, una competizione che vede protagonisti molti dei club più blasonati d'Europa. Per il momento si contano 12 società che ne fanno parte e ne sono fondatrici: Atletico Madrid, Real Madrid, Barcellona, Manchester City, Manchester United, Chelsea, Liverpool, Tottenham, Arsenal, Inter, Milan e Juventus. Come si nota, mancano alcuni club molto importanti.

Le assenze che spiccano di più sono quelle di PSG e Bayern Monaco. A quanto si ha appreso quest'oggi, i due club non avrebbero nessuna intenzione di aderire a questo progetto. Stando a quanto riporta il New York Times, Il presidente della società, Nasser Al-khelaifi, avrebbe votato per l'approvazione della nuova Champions League che partirà dal 2024. 

Il Bayern Monaco, attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul suo sito firmato dal presidente Rummenigge, ha fatto sapere: “L'FC Bayern non ha partecipato alla pianificazione della SuperLeague. Siamo convinti che l'attuale Champions League garantisca una base affidabile nel calcio”. Inoltre, quest'oggi il patron del club bavarese è stato eletto a capo dell'Eca

Ci sono anche le assenze di club meno titolati ma che in questi anni si sono dimostrati all'altezza delle big. Delle italiane manca l'Atalanta, squadra che in Europa ha messo timore a chiunque e in Italia si è sempre confermata tra le migliori. Lo stesso anche quest'anno come dimostra il suo terzo posto in classifica attuale. 

Delle tedesche per il momento non partecipano Borussia Dortmund, che da tanti anni a questa parte si contende la vittoria del campionato con il Bayern Monaco e percorre cammini in ambito europeo positivi. C'è anche il Lipsia che nelle ultime stagioni ha dato del filo da torcere sia in campionato che in Champions League anche alle squadre più forti sulla carta. 

In Francia mancano il Lille, in questo momento in testa alla Ligue 1, e il Monaco o il Lione che si stanno contendendo il terzo posto. Delle spagnole attualmente non ha aderito al progetto il Siviglia, quarto in classifica e che in ambito europeo, come dimostrano la finale di Europa League vinta la scorsa edizione e l'approdo agli ottavi della Champions di quest'anno, non se la cava male. 

Sì nota anche l'assenza dell' Ajax, dominatrice del campionato olandese e pur sempre un club con una grande storia in Europa. In Portogallo mancano Sporting Lisbona, prossima a vincere il titolo nazionale, e il Porto, secondo in classifica e che quest'anno ha superato agli ottavi la Juventus.