Suning, Eder: “Non vogliono più investire, hanno mancato di rispetto a tutti”

L’ex Inter Eder ha attaccato duramente Suning nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Oriental Sport Daily
01.03.2021 14:00 di Vincenzo Mirto   Vedi letture
Fonte: Oriental Sport Daily

Il gruppo Suning ha annunciato nella giornata di ieri  la cessazione immediata delle attività dello Jiangsu, club cinese di proprietà degli Zhang, a causa di problemi finanziari. Sull’argomento è intervenuto l’ex attaccante nerazzurro Eder, attualmente in forze al Jiangsu, che durante un’intervista rilasciata ai microfoni di Oriental Sport Daily ha attaccato duramente Suning:

"Suning non vuole più a investire nel calcio. Hanno mancato di rispetto a tutti i dipendenti e ai giocatori, ci hanno semplicemente lasciato senza stipendio e non ci hanno permesso di giocare in altri club. Abbiamo fatto un'impresa per Suning Group, ma non abbiamo ricevuto il trattamento e il rispetto che avremmo meritato".

"Se il gruppo Suning fallisse potrei anche capirlo. Siamo stati rinchiusi per mesi in un hotel per diffondere il loro nome nel mondo. In cambio c’è stato dato un trattamento pessimo e senza alcun rispetto. Il direttore generale si è sempre dimostrato un bugiardo. Ci aveva detto che con il tempo ci avrebbe dato quanto ci spettava ma non ha mai rispettato quello che ci aveva promesso”.