Statistiche Atalanta Inter: trasferta ostica per i nerazzurri

Statistiche Atalanta Inter: campo difficile quello degli orobici per i nerazzurri. Bilancio comunque positivo con l'Inter che registra 62 successi
31.07.2020 14:30 di Giovanni Benvenuto   Vedi letture
Fonte: Inter.it

Inizia il conto alla rovescia per l’ultimo match di Serie A dei nerazzurri: l’Inter se la vedrà con l’Atalanta sabato 1 agosto alle ore 20:45. Il match sarà utile per decretare le posizioni tra la seconda e la quarta posizione e in caso di parità di punti di due squadre si considererà lo scontro diretto, differenza reti negli scontri diretti; differenza reti generale (e in caso di differenza reti uguale, vale il numero di gol realizzati); reti totali realizzate; sorteggio.

Inter e Atalanta a San Siro hanno pareggiato per 1-1. Per quanto riguarda gli scontri diretti tra Inter e Lazio, i nerazzurri hanno vinto all'andata per 1-0 e perso al ritorno per 2-1. In caso di arrivo a pari punti tra Inter e la squadra biancoceleste, verrebbe considerata la differenza reti. Attualmente la differenza reti delle tre squadre è la seguente: Inter +43, Atalanta +52, Lazio +39. L'Atalanta è in vantaggio sulla Lazio negli scontri diretti.

Quella tra i due club sarà la partita numero 118 in Serie A: il bilancio è a favore dell'Inter con 62 successi, 31 pareggi e 24 vittorie per la squadra orobica. Tre delle ultime quattro gare in Serie A sono finite con un pareggio, chiudendo due di queste a reti bianche. L'Inter non trova il successo contro l’Atalanta da quattro gare consecutive. Negli ultimi anni il campo dei bergamaschi si è rivelato difficile, 9 vittorie della Dea nelle ultime gare in casa contro l’Inter.

Antonio Conte è imbattuto nei sette precedenti da allenatore contro l'Atalanta in Serie A, con sei successi e un pareggio. Curiosità? Il tecnico salentino ha cominciato con gli orobici la sua carriera da allenatore nel nostro campionato. Gasperini è imbattuto nelle ultime undici partite contro l’Inter (5 successi, 6 pareggi), ed è anche un ex della sfida visto il suo passato sotto i riflettori di San Siro (stagione 2011/2012). A riportarlo è Inter.it.