Spalletti tenta di disinnescare lo psicodramma, il suo discorso alla squadra

Luciano Spalletti è alla ricerca della tranquillità per la sua squadra. Lo psicodramma è dietro l'angolo, per questo il tecnico ha parlato alla squadra
21.05.2019 11:29 di Luca Leoni Twitter:    Vedi letture
Fonte: Repubblica

Il campionato è entrato nell'ultima settimana, e l'Inter si giocherà tutto contro l'Empoli. Una partita da dentro fuori, ed il tecnico Luciano Spalletti deve tenere compatto il gruppo, portandolo al raggiungimento dell'obiettivo prefissato. La sconfitta con il Napoli e le grandi pressioni per il risultato potrebbero incidere nella testa dei calciatori, per questo motivo l'allenatore di Certaldo ha parlato con la squadra, tendendo alta la concentrazione. 

"Nella settimana più dura, l’Inter ha scelto la clausura e il silenzio. Nessun giorno libero. Niente interviste. Cancellata la partecipazione al Premio Gentleman. Ogni attenzione sulla partita dell’anno, quella che può riportarla in Champions o ricacciarla ai margini, dove ha vivacchiato a lungo prima dell’arrivo di Spalletti. L’allenatore, dopo la legnata di Napoli, lavora per disinnescare lo psicodramma - si legge su Repubblica -.

Non ha precettato i suoi, limitando il ritiro al sabato di vigilia. Ha scelto toni leggeri nel parlare allo spogliatoio. «Dovremo essere calmi e concentrati». «Possiamo chiudere la stagione senza guardare i risultati degli altri». Sa di muoversi in una cristalleria emotiva. Non vuole rompere quanto di integro resta nell’animo dei giocatori dopo la severa punizione del 4-1 inflitta all’Inter da Carlo Ancelotti. L’anno scorso, per ottenere il pass alla Champions, i nerazzurri furono chiamati a vincere a Roma con la Lazio. Stavolta saranno costretti a battere una squadra elettrica, reduce da un 4-1 contro il Torino, ma vissuto dalla parte giusta. Aurelio Andreazzoli ha caricato i suoi come Leonida alle Termopili: «Cerchiamo l’impresa. Andiamo a Milano per conquistare il terzo successo di fila». Se i toscani si giocano la sopravvivenza in A, l’Inter sembra giocarsi la sopravvivenza e basta”.