Spadafora: “Ronaldo? Si sente esente dalle regole. Aperti due fascicoli”

Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha rilasciato alcune dichiarazioni sul futuro del campionato ed ha commentato il caso Ronaldo
20.10.2020 15:30 di Vincenzo Mirto   Vedi letture
Fonte: La7

Vincenzo Spadafora Ministro dello Sport e delle politiche giovanili, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di  La7 in cui ha parlato dell’attuale situazione coronavirus nel modo del calcio e del “caso” Cristiano Ronaldo:

Non sono un grande esperto di calcio e non l’ho nascosto, ma questo mi ha dato autonomia di pensiero. Il calcio di Serie A è un mondo a sé ed è industria importantissima del paese, ma il calcio di base ha valenza anch’essa enorme. Non so se si potrà arrivare fino in fondo, non abbiamo nessuna certezza. La Lega Serie A deve pensare a un piano B e piano C già da ora". Nelle ultime settimane sono stati tanti i casi di coronavirus tra i club di Serie A: Milan, Napoli, Genoa, Torino, Inter, Parma in A, Monza in Serie B, diversi i club che hanno dovuto fare i conti con propri tesserati positivi, tra gruppo squadra e staff tecnico. E per Spadafora questo basta per dover iniziare a pensare a un piano B.

“Ronaldo? Questi grandi campioni si sentono al di sopra di tutto. Ritornando in Italia dal Portogallo ha violato il protocollo e la violazione è dimostrata dal fatto che è stato aperto un fascicolo dalla procura di Torino e ora sarà aperto anche dalla FIGC. E’ un grande campione e si sente esente dal rispettare le regole".