Sabatini duro con Lazaro e l'Inter: "Tre giocatori regalati. L'austriaco..."

Sabatini: "Lazaro è costato 20 milioni, uno a minuto. I giocatori che potevano alzare il livello dell’Inter, sono stati tutti regalati".
21.10.2019 16:15 di Luca Leoni Twitter:    Vedi letture
Fonte: Radio Sportiva

Sandro Sabatini, intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, ha commentato il mercato estivo dell'Inter. Il giornalista ha affermato che i nerazzurri hanno "regalato" tre giocatori chiave (Icardi, Perisic e Nainggolan), senza però soffermarsi sul fatto più importante: la gestione dello spogliatoio e del gruppo, fondamentale sotto la guida di Antonio Conte. Le scelte prese hanno avuto un unico obiettivo: preservare l'ambiente spogliatoio. Le tre cessioni sono dovute anche a dei comportamenti non congrui dei giocatori, la società ha dunque deciso di punirli in questa maniera. Non solo, per Perisic il discorso potrebbe essere anche tecnico tattico, il croato non ha reso nell'ultima stagione disputata, risultando molte volte un corpo estraneo.

Differente il punto di vista relativo a Valentino Lazaro, l'austriaco è entrato in un momento molto particolare del match, quando i compagni avevano già pensato di avere la vittoria in pungo, la concentrazione era già calata notevolmente. Non certo una condizione favorevole per un ragazzo all'esordio in Serie A con la pesante maglia dell'Inter. L'esterno, prima di essere giudicato, andrebbe visto con più continuità, ed il tempo a disposizione non manca.

"Lazaro è costato 20 milioni, uno a minuto giocato. I giocatori che potevano alzare il livello dell’Inter, Nainggolan, Perisic e Icardi, sono stati tutti regalati. Nainggolan, Icardi e Perisic sono andati via dall’Inter per problemi di spogliatoio. Questo lo capisco, ma credo che tutto debba essere proporzionato con i costi, le spese”.