Pagelle Inter Roma, un nerazzurro si dimostra una delle poche note positive

Nella sfida di San Siro una sprecona Inter non riesce a superare la Roma di Paulo Fonseca che conquista così un punto prezioso.
06.12.2019 22:48 di Simone Salines Twitter:    Vedi letture

PAGELLE INTER ROMA - Queste le valutazioni assegnate ai nerazzurri dalla nostra redazione.
Handanovic 6: L'unico capace di impensierire (ma poi non così tanto) è stato Zaniolo con un tiro dal limite dell'area. Per il resto nulla in particolare da segnalare.
Godin 6.5: Fronteggia le iniziative di Perotti svolgendo un lavoro attento e preciso.
De Vrij 7: Sempre fondamentale in fase di impostazione. Verticalizza in maniera educata e coraggiosa.
Skriniar 6: Nei primi minuti di partita lamenta qualche problema muscolare che però non lo costringe ad abbandonare il campo.
Candreva 4.5: Al tramonto del primo tempo abbandona il campo di gioco archiviando una delle sue prestazioni peggiori della stagione.
Vecino 4: Impreciso e sprecone. Non riesce a concretizzare azioni che avrebbero potuto portare alla squadra qualche frutto.
Borja Valero 6: Spesso distratto ma tutto sommato sufficiente. Li in mezzo forse soffre la freschezza di Diawara e Veretout.
Brozovic 5.5: In cabina di regia è tutta un'altra cosa. Il vederlo giocare mezz'ala sembra paragonabile ad una bella auto sportiva ma con gli pneumatici sgonfi: innaturale.
Biraghi 5: Tenta spesso la giocata personale arrivando vicino anche al procurarsi un rigore. Quest'ultimo fattore però, non basta per evitarsi un'insufficienza. Partita sottotono.
Lukaku 5: In avvio di partita si divora un rigore un movimento. Un errore non da lui e che poteva costar caro all'intera squadra.
Lautaro 4.5: In area mostra la solita fame da gol che lo contraddistingue ma non la abbina alla concretezza sottoporta.

Lazaro (dal 45') 6: Corre in lungo e in largo in entrambe le fasce. Offende ma non incide.
Asamoah (dal 72') 5.5: Come alle origini prende posto in mezzo al campo e non sulla fascia. Qualche pallone perso ma nulla da rimproverargli.
D'Ambrosio (dall'87'): S.V.