Non solo l'Europeo, c'è anche la Copa America: da Lautaro a Sanchez. E Gabigol va già in gol

Ha preso il via, oltre all'Europeo, anche la Copa America dove saranno impegnati alcuni nerazzurri con le rispettive Nazionali.
14.06.2021 18:00 di Riccardo Cisilino   vedi letture

Non solo EURO2020, in questa rovente estate calcistica un'altra competizione - ieri - ha preso il via: la Copa América. Il campionato di calcio continentale della Conmebol - che vedrà sfidarsi 10 Nazionali tra il 13 giugno ed il 10 luglio giorno della finale - si disputerà completamente in Brasile a fronte delle decisioni di Argentina e Colombia - prese in prossimità dell'inizio dell'evento - di rinunciare all'organizzazione a causa di di problematiche legate a disordini sociali e Covid

Questa rappresenta la 47esima edizione della competizione ed ieri è cominciata nel migliore dei modi per un ex nerazzurro, più volte trattato nella nostra rubrica Il weekend degli ex, arrivato a Milano con i migliori auspici, ma che non è mai riuscito a lasciare il proprio segno con la maglia dell'Inter. Si parla, ovviamente, di Gabriel Barbosa in arte Gabigol. Arrivato in pompa magna, come possibile erede del Fenomeno, il brasiliano non ha mai brillato fino al ritorno in patria dove finalmente sembrerebbe aver trovato la propria dimensione. Ieri, nel match di apertura, è andata a segno all'89' con la maglia verdeoro nella vittoria, netta, per 3-0 contro il Venezuela.

Non solo ex, ma anche giocatori dell'attuale rosa. Tre le Nazioni rappresentate dai calciatori dell'Inter. Si parte dall'Argentina - che doveva essere la padrona di casa - che presenta nel proprio attacco El Toro Lautaro Martinez. Il numero 10 nerazzurro si appresta a vivere la competizione da assoluto protagonista dopo una stagione ad altissimi livelli - 17 gol e 10 assist in 38 partite - con l'incoronazione del sogno Scudetto. L'Albiceleste parte tra le favorite, ma la corsa che porterà alla finale del Maracanã non sarà semplice.

Proprio nello stesso gruppo, quello B, l'argentino si scontrerà con altri suoi compagni di squadra. Infatti, nel girone di Lauti, sono presenti sia il Cile - rappresentato da Vidal ed Alexis Sanchez - che l'Uruguay di Matias Vecino. Quest'ultimo si è rivisto in campo con l'Inter verso il finale di stagione dove in otto match è riuscito a fornire un assist e a segnare una rete lasciando il segno del suo "artiglio che graffia" - parafrasando Adani - anche sulla stagione appena conclusasi. Un girone, dunque, a forti tinte nerazzurre. Questa notte, ore 23:00 italiane, andrà in scena il primo scontro diretto tra Lautaro e la coppia Vidal-Sanchez. In campo anche l'ex nerazzurro Gary Medel.

Un confronto che inizialmente vedrà in campo solamente l'argentino, nel tridente con Messi e Di Maria, vista l'indisponibilità di Sanchez (probabile rientro nella seconda fase, ma non vi è ancora certezza dopo l'infortunio muscolare) - autore della rete del pareggio nell'ultimo scontro terminato 1-1 valido per le Qualificazioni al Mondiale - e la partenza dalla panchina di Arturo Vidal (convocato dopo la positività al Covid d'inizio mese). Sarà l'ennesimo scontro nella competizione dopo le due finali consecutive - del 2015 e 2016 - vinte dai cileni ai rigori dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari. 

Attesa fino al 19 giugno per Vecino che - alle ore 02:00 italiane - si scontrerà anche lui contro Lautaro Martinez nella giornata 2 su 5 della fase a gironi iniziali. Un'edizione che dunque - vista la conformazione a 10 e non 12 squadre - vedrà passare alla fase successiva 4 squadre su 5 per girone. Il cammino verso il Maracanã è iniziato.