Milan, a giugno punto di non ritorno. Senza i soldi in 8 verso l'addio

Il Milan potrebbe essere costretto a dire addio a diversi elementi fondamentali a giugno. Tutto dipenderà dalla volontà di Elliott
25.02.2021 13:30 di Vincenzo Mirto   Vedi letture
Fonte: milannews24.com

Al termine della stagione il Milan potrebbe trovarsi in un punto di non ritorno. Secondo quanto riportato dal sito milannews24.com, nonostante il rifinanziamento di Elliott degli ultimi anni, che ha permesso alla società di risollevarsi, il fondo dovrebbe adesso inserire nuova liquidità altrimenti sarebbe costretto ad alcune cessioni pesanti. 

Al club rossonero, infatti, potrebbero non bastare le potenziali entrate da qualificazione in Champions League, anche perché, la pandemia ancora in corso e la conseguente  chiusura degli stadi sta facendo perdere al club preziose entrate. Se non ci dovesse essere una svolta entro il termine della stagione, potrebbero esserci dunque molti addii pesanti. 

In primis quella di Donnarumma, attualmente il più pagato della rosa, in scadenza di contratto a giugno. Ma attenzione anche agli altri giocatori in scadenza: Hakan Calhanoglu, Mario Manduzkic e soprattutto Zlatan Ibrahimovic. Potrebbero salutare anche tutti i giocatori attualmente in prestito: Tomori che ha un riscatto di 28 milioni; Dalot e Diaz con un diritto di riscatto fissato a 25 milioni e infine Meitè valutato 9 milioni.