Lukaku indignato dal “black friday”, Cruciani : “non rompeteci i c.......”

Dopo il titolo del Corriere dello Sport sulla prima pagina di stamani Lukaku ha risposto personalmente. Ma c'è chi si scaglia contro di lui
05.12.2019 19:15 di Mario Spolverini   Vedi letture

Il titolo di prima pagina del Corriere dello Sport di oggi, il “Black Friday”  tra Romelu Lukaku e Chris Smalling non è stato preso per niente bene dal centravanti belga e dal suo entourage. Prima è stato Federico Pastorello, agente del giocatore, a twittare la sua indignazione: “Essendo italiano mi vergogno di leggere un titolo del genere, ma non voglio parlare di un singolo episodio. Alla fine il problema del razzismo è un grosso problema. Purtroppo viviamo nel 1920. È davvero un problema di cultura”.

Poco dopo anche Lukaku è intervenuto direttamente sui social:  “Anziché focalizzarsi su una battaglia fra due squadre, Il Corriere dello Sport se ne esce con il più stupido dei titolo che ho mai visto nella mia carriera. Voi non fate altro che alimentare la negatività e il problema razzismo. Anziché parlare della splendida partita che sarà giocata a San Siro fra due grandi squadre…”

Il direttore del Corriere dello Sport si è difeso sostenendo la tesi dell’elogio della diversità ma i social ribollono dalle polemiche. A mettere il carico da undici è arrivato in serata il post di Giuseppe Cruciani: “In appoggio totale e incondizionato a Zazzaroni per un titolo geniale sul Corsport. Trattato come il capo del Ku Klux Klan. Avanti tutta, non rompeteci i coglioni”.