L'Euro 2021 degli interisti: i calciatori impegnati e le loro chance di successo

L'Europeo sarà la vetrina per tanti calciatori nerazzurri in cerca di riscatto o di ulteriori conferme per poter dare il loro contributo anche l'anno prossimo
09.06.2021 17:00 di Gianfranco Rotondo   Vedi letture

Gli Europei che si giocheranno questa estate saranno l’occasione, per tanti calciatori, di mettersi in mostra, chi per motivi di mercato, chi per potersi valorizzare ancora di più. Anche per l’Inter ci sono dei calciatori che parteciperanno alla competizione e che potranno essere protagonisti. Un esempio, può essere quello di Nicolò Barella, centrocampista titolare anche nella Nazionale italiana di Roberto Mancini e vero e propria colonna inamovibile dell’undici iniziale degli azzurri. Un giocatore che nel corso di queste due stagioni in nerazzurro è cresciuto tanto ed è ritenuto fondamentale per poter passare un girone con Turchia, Svizzera e Galles. Altro italiano nerazzurro, ma stavolta in difesa, è Alessandro Bastoni che, contrariamente al compagno di squadra, non sarà nell’undici titolare, ma un’eccellente rincalzo per il titolare Chiellini.

Spostandoci in Belgio, troviamo il numero 9 nerazzurro, Romelu Lukaku, il quale dovrà dimostrare di essere il leader – ancora una volta – della sua nazionale, chiamata ad arrivare in fondo alla competizione vista la qualità della sua rosa. Il centravanti ex United, se la dovrà vedere, nel girone, contro la Finlandia, la Russia e anche contro il compagno di squadra Christian Eriksen che, con la sua Danimarca, è pronto a candidarsi come leader tecnico della sua squadre designata come una delle possibili sorprese, insieme alla Turchia. Altri due giocatori nerazzurri si sfideranno nel gruppo C, ovvero Valentino Lazaro, che dovrà fare un grande torneo per rivalutare il suo valore e per convincere Simone Inzaghi a puntare su di lui, e Stefan de Vrij, il quale avrà l’enorme onere di sostituire al centro della difesa olandese, l’infortunato di lunga data Virgil van Dijk. Nel gruppo D è il turno dei due croati Perisic e Brozovic, contro Repubblica Ceca, Inghilterra e Scozia. Il primo sarà il titolare della fascia sinistra, il secondo affiancherà Modric nel centro del gioco della sua nazionale.

Infine, per ultimo, la Slovacchia di Milan Skriniar, eletto miglior giocatore del suo paese e pronto a confermare con risposte importanti il proprio ruolo di totem al centro della difesa, per provare a passare un girone complicatissimo con Spagna, Portogallo e Ungheria. Tanti in cerca di riscatto e tanti in cerca di conferme. L’Europeo sarà una vetrina interessante, da seguire con attenzione sia in ottica mercato, che in ottica Inter.