Inter, Suarez: “Suning interessato solo ai soldi. Conte? Pretende troppo”

Luisito Suarez ha rilasciato un’intervista ai microfoni del quotidiano spagnolo As in cui ha analizzato l’Inter di Suning e il lavoro di Conte
16.10.2020 13:30 di Vincenzo Mirto   Vedi letture
Fonte: AS

La bandiera nerazzurra Luisito Suarez ha rilasciato un’intervista ai microfoni del quotidiano spagnolo As in cui ha parlato dell’Inter, commentando il la voro di Suning e di Antonio Conte. Ecco di seguito riportate le sue parole:

Seguo sempre l’Inter naturalmente. È la mia squadra. Con Conte quest’anno la vedo un po ‘meglio. La stessa cosa si può fare in campionato perché la Juventus non è forte come gli altri anni, credo. In questa Inter dei cinesi non conosco nessuno, tranne i dipendenti che sono lì da tanti anni. Non so se qualcuno sta dimenticando che non solo ho giocato per l’Inter per nove anni e ho vinto due Coppe dei Campioni di prima, ma poi ho lavorato per più di 15 anni con Massimo, il figlio di Angelo Moratti che mi ha ingaggiato come giocatore. 

“Questi signori comprano il club non per renderlo di nuovo fantastico, ma per fare affari. Non sono interessati a nient’altro. Hanno persino cambiato il nome della Pinetins e ora lo chiamano Suning e il nome di Moratti si vede a malapena. Quelli che c’erano prima dei cinesi hanno già fatto affari e vogliono lo stesso. Non hanno una cultura calcistica, non conoscono il calcio, solo i soldi”.

“Conte? È un allenatore che pretende tanto, ma deve anche capire che durante il mercato si spendono sempre un sacco di milioni. Credono di vincere i campionati. E quelli che li vincono sono i giocatori. Coloro che cambiano le partite non sono gli allenatori con i cambi, sono i buoni giocatori con le loro azioni".