Inter, Steven Zhang dalla Cina lavora ad un cambio

27.11.2020 17:00 di Mario Spolverini   Vedi letture

Steven Zhang è da tempo in Cina. Impegni di lavoro e pandemia lo trattengono lontano da Milano senza peraltro che questo impedisca al presidente di occuparsi h24 della società. Repubblica riporta che Zhang ha seguito la brutta sconfitta di Champions League contro il Real Madrid da Nanchino, sede operativa di tutte le attività del gruppo Suning.

Qui sta lavorando ad uno degli asset più importanti del bilancio nerazzurro, quello che vedrà a breve il cambio del main sponsor da Pirelli ad uno dei colossi dell’economia cinese. A giudizio della testata romana, questo è l’unico cambio che al momento ha un dossier sulla scrivania presidenziale, escludendo che si stia lavorando ad una sostituzione di Antonio Conte.

Al cambio d’allenatore invece non pensa. È stato lui il garante del patto di villa Bellini del 25 agosto che sancì la pace dopo mesi di polemiche di Conte contro il club. E guarda ai conti”  che parlano di 100 milioni di perdite per l’esercizio 2019-20.

A giudizio di Repubblica il punto della situazione verrà fatto con il mercato di gennaio dal quale si capirà molto sul futuro della panchina nerazzurra. Se Eriksen verrà ceduto sarà un segnale inequivocabile della solidità dell’asse Zhang-Conte, ancora di più se arriveranno altri giocatori funzionali al progetto del tecnico. In questo caso è prevedibile che il contratto con l’ex CT azzurro possa andare a scadenza alla data contrattuale del 30 giugno 2022. Con grande scorno dei tanti tifosi che in questi giorni su tutti i social  hanno manifestato tutta la loro insoddisfazione nei confronti di Conte.