Inter-Sassuolo, i precedenti: fattore San Siro praticamente inesistente

La sfida tra Inter e Sassuolo, soprattutto a San Siro, è diventata un vero e proprio tabù per gli uomini di Antonio Conte che non vincono dal 2014
06.04.2021 16:00 di Gianfranco Rotondo   Vedi letture

Inter-Sassuolo, oramai storicamente, è diventata una partita che, più di altre, per i colori nerazzurri, non lascia mai dormire sonni tranquilli. La prova di ciò sta nel fatto che, nelle ultime quindici partite in cui le due squadre si sono affrontate tra di loro, il Sassuolo è in vantaggio sull’Inter per sette vittorie a sei, con due soli pareggi. Per questo gli uomini di Antonio Conte devono restare ben sintonizzati sul match senza perdere d’occhio l’obiettivo dei tre punti che vorrebbe dire, oltre alla nona vittoria consecutiva, soprattutto la continuità per cullare il sogno scudetto.

A dimostrazione della difficoltà della gara, basti pensare anche che il fattore campo non è mai stato realmente a vantaggio dei nerazzurri che, a San Siro – come sarà sabato sera -, sono rimasti, sempre nelle ultime quindici gare, bloccati a due vittorie, contro le tre del Sassuolo, e due pareggi ottenuti tra l’altro negli ultimi due scontri. Una vittoria nerazzurra, in casa contro gli emiliani, manca addirittura dal lontano 14 settembre 2014, quando gli uomini di Walter Mazzarri si imposero con un netto 7-0 con reti di Kovacic, Guarin, doppietta di Osvaldo e tripletta di Icardi.

Sfida complicata, sfida tradizionalmente dura, ma sfida da vincere. L’Inter non può permettersi passi falsi, perché oramai il countdown per lo scudetto è iniziato e perchè vincere vorrebbe di dare un'ulteriore mazzata a chi sta dietro per le speranze (residue?) di rimonta. Sta a Conte e ai suoi riuscire a portare a casa tre punti fondamentali e non sottovalutare un avversario che, contro la Roma, seppur con delle assenze, ha dimostrato che il suo campionato non è affatto terminato.