Inter-Samp, Conte: “La vittoria dev'essere un'ossessione per superare i limiti”

08.05.2021 20:45 di Manuel Delon Twitter:    Vedi letture

L'Inter anche da campione d'Italia non pensa minimamente di fermarsi: con una manita affonda la Sampdoria di Ranieri, il risultato finale è di 5-1. Al termine della sfida Antonio Conte, allenatore dei nerazzurri, ha commentato davanti ai microfoni di Sky Sport l'ottima prestazione tenuta dalla sua squadra. Ecco le sue dichiarazioni riportate da TUTTOmercatoWEB.

Questo gruppo speciale è la chiave della stagione? 

"Al 110 per cento, quando vinci con quattro giornate dalla fine quando per nove anni un'altra ha dominato, per forza serve un gruppo speciale. Io ho indicato la strada, sono stati bravi tutti". 

Battere Roma e Juventus quanto conterà per chiudere bene la stagione? 

"La motivazione è e deve essere la vittoria che deve entrare nel cervello dei calciatori, deve diventare un'ossessione per superare i limiti. Oggi c'erano tutte le premesse per non accompagnare la festa pre-gara, contro la Samp e con questo allenatore, ma siamo rimasti lucidi per tutto il match". 

Se lo sta godendo questo momento? 

"Sì, credetemi. In passato non ci sono mai riuscito, ora ogni giorno che passa me lo sto godendo in pieno. Abbiamo fatto qualcosa di speciale dopo undici anni senza vittorie".

E' contento della prova di Sanchez? 

"Alexis, lo avevo già detto, mi ha messo in grossa difficoltà in queste ultime partite perché sta benissimo. Quando è entrato, ha determinato nel modo giusto. Mi auguro che non abbia niente di particolare, oggi sentiva un affaticamento all'adduttore e perciò lo abbiamo preservato perché vorrei lanciarlo dall'inizio anche contro la Roma. Son contento per tutti coloro i quali hanno anteposto l'io per il noi, meritano più spazio in queste ultime gare"