Inter, salvate il soldato Brozo: il croato deve essere un punto fermo

Inter, Simone Inzaghi nel corso della sua conferenza stampa di presentazione ha voluto ribadire in pubblica piazza le promesse fatte dalla società
20.07.2021 19:00 di Candido Baldini   vedi letture

Inter, Simone Inzaghi nel corso della sua conferenza stampa di presentazione ha voluto ribadire in pubblica piazza le promesse fatte dalla società. Marotta infatti, quando lo ha convinto a lasciare Lotito per abbracciare la causa nerazzurra, lo ha informato circa l'imminente partenza di Hakimi, ma lo ha anche rassicurato sul fatto che nessun'altro dei big sarebbe stato ceduto. E lo stesso allenatore avrebbe fatto una richiesta specifica. Brozovic non deve essere toccato.

Il croato rappresenta un punto fisso nella testa del mister, che vede in lui il regista ideale per il suo gioco. Lucas Leiva ai tempi della Lazio era un inamovibile viste le sue capacità di interdizione. Nel corso dell'ultima stagione il brasiliano è stato spesso out, e la tenuta difensiva della squadra ne ha risentito. Con Brozovic Inzaghi potrà contare su un ottima abilità nel fare filtro a centrocampo. Ma a questo si aggiungono doti di impostazione superiori rispetto a quelle di Leiva. E nel repertorio c'è anche qualche gol, che non guasta mai.

Per il tecnico si tratta di un chiaro upgrade rispetto al suo recente passato.Tuttavia qualche grana per il futuro potrebbe esserci. Attualmente il centrocampista percepisce 3,5 milioni di euro. La società per trattenerlo dovrà necessariamente prolungare l'attuale contratto, che scade nel 2022. E'facile immaginare che con il rinnovo venga richiesto anche un adeguamento, che mal si concilia con l'obiettivo della società di abbassare il monte ingaggi. Certamente sarà necessario un atto di buona volontà da parte di Epic Brozovic, ma comunque la società dovrà fare tutto il possibile per trattenerlo.