Inter Real Madrid, la strategia di Inzaghi con e senza Bastoni

Inzaghi, con Bastoni in dubbio, deve studiare la strategia per fermare l'attacco stellare del Real Madrid capeggiato da Karim Benzema
14.09.2021 23:30 di Giuseppe Lancellotti   vedi letture

Nel giorno della vigilia del primo match di Champions League della stagione, il tecnico dell'Inter, Simone Inzaghi, ha parlato in conferenza stampa di come sta preparando la gara contro il Real Madrid. In questo articolo potrete leggere l'intervista integrale.

In casa nerazzurra si monitorano maggiormente le condizioni di Alessandro Bastoni. Gli esami strumentali effettuati dal centrale, ne parliamo qui, hanno dato esito negativo e, come riportato da Marco Baraghi in questo articolo, dovrebbe essere a disposizione per la gara in programma il 15 settembre a San Siro.

Recuperarlo sarebbe fondamentale perché potrebbe comporre la difesa titolare con De Vrij e Skriniar. All'Inter servono i migliori difendenti in quanto ci sarà da limitare un attacco, seppur con qualche assenza, in stato di grazia. La formazione di Ancelotti sarà guidata da uno straordinario Karim Benzema, che contro il Celta Vigo, ha messo a segno una tripletta dando seguito a numeri straordinari in questa stagione appena iniziata.

E' chiaro, come confermato dallo stesso Inzaghi, che i padroni di casa non dovranno fossilizzarsi sul singolo ma lavorare alla perfezione sull'intero reparto. Per gli ospiti, infatti, anche Vinicius è apparso molto in forma e la sua velocità rappresenta un pericolo da non sottovalutare.

Il rientro di Bastoni garantirebbe più solidità e organizzazione al reparto che, nella gara pareggiata contro la Sampdoria, ha mostrato qualche errore di concentrazione di troppo. In tal caso, i nerazzurri potrebbero scendere in campo e attendere gli attacchi dei Blancos, che hanno mostrato delle difficoltà quando devono ripiegare. La tattica di Inzaghi sarebbe quella di  gli spagnoli per poi attaccarli in contropiede con la velocità degli esterni e di Lautaro Martinez. L'argentino ha già segnato al Real Madrid durante la scorsa stagione potrebbe essere il Jolly per impensierire la difesa avversaria.

Se Bastoni dovesse dare forfait, sarà Federico Dimarco a posizionarsi da terzo centrale. Con l'inserimento dell'ex Verona si avrà senza dubbio una formazione più dinamica, offensiva ma meno equilibrata. Il classe 1997 garantirebbe una soluzione soprattutto sui calci piazzati, come accaduto contro la Sampdoria,  ma l'idea di Inzaghi sarebbe principalmente quella di attaccare il Real Madrid sulle fasce e di cambiare gli interpreti a partita in corso. 

Con il difensore classe 1999 dovremmo aspettarci un primo tempo più guardingo anche perché come già dichiarato dall'allenatore in varie occasioni, lo stimolo fondamentale della stagione sarà quello di qualificarsi agli ottavi di finale. Obiettivo che manca ai nerazzurri da troppo tempo. Non saranno dunque tollerati atteggiamenti frenetici soprattutto quando l'avversario si chiama Real.