Inter-Real Madrid: Barella non parla mai a caso. La difesa su Handanovic

Il capitan futuro dei nerazzurri protegge l'attuale capitano. Il centrocampista si conferma sempre più leader della squadra
15.09.2021 20:27 di Giuseppe Lancellotti   vedi letture
Fonte: amazon prime

"Per noi il capitano è Samir, per noi lui è il leader dello spogliatoio. Sento la fiducia del club e cerco di aiutare la squadra".

Sono le parole di Nicolò Barella dichiarate prima del fischio iniziale di Inter Real Madrid, match in programma stasera 15 settembre a San Siro. Qui potrete leggere le formazioni ufficiali.

Il centrocampista nerazzurro ha voluto difendere il portiere sloveno dopo le critiche pervenute per le prestazioni, abbastanza deludenti, evidenziate nelle ultime due uscite di campionato contro Verona e Sampdoria. Un errore dell'Udinese, infatti, ha concesso il gol alla squadra veronese.

Dichiarazioni molto importanti anche per quanto riguarda il tema legata alla fascia da capitano. Barella, infatti, dovrebbe ereditarla quando Handonovic non sarà più un calciatore dell'Inter. Lo sloveno ha il contratto in scadenza nel 2022 e non dovrebbe più allungare il suo percorso con il club milanese.

La scelta dell'ex Cagliari, che dovrebbe battere la concorrenza di Milan Skriniar, dovrebbe avere anche un significato legato alla nazionalità. I dirigenti, infatti, vorrebbero un italiano come rappresentante del club in futuro.

Il classe 1997, tramite i microfoni di Amazon Prime, ha ripercorso il momento in cui, lo scorso anno, sempre contro il Real Madrid ha fornito l'assist di tacco a Lautaro Martinez. La speranza è quella di farne un altro ancora più bello.