Inter, nuovo retroscena , il nuovo fenomeno poteva essere nerazzurro

20.02.2020 22:10 di Mario Spolverini   Vedi letture

Intervistato ai microfoni di Radio Sportiva, Sandro Sabatini ha rivelato un interessante retroscena di mercato. Erlin Haaland, il nuovo fenomeno del calcio europeo, poteva diventare un giocatore dell'Inter due anni fa. A quell'epoca era ancora uno sconosciuto, il suo prezzo non superava i 4 milioni di euro.

"Uno dei suoi agenti venne in Italia, la società che ci andò più vicina fu l’Inter ma Sabatini era vicino all’addio. La Roma, invece, lo bocciò perché ritenuto ragazzo forte ma pigro. Lo cercò anche la Juventus ma credo che il ragazzo fu frenato dalla presenza in rosa di un altro giovane come Kean".

Oggi Haaland è esploso nel Borussia Dortmund. Con la spinta del muro giallo, il ventenne norvegese ha già segnato 8 gol in Bundesliga e in settimana ha esordito in Champions League con una doppietta fulminante. I 100 milioni investiti tra cartellino, commissioni e ingaggio per il giocatore sembravano esagerati. In poche settimana Haaland ha già chiuso la bocca a tutti.