Inter news, le ultime dai campi: due dubbi per Inzaghi, uno per Allegri

Per la partita di stasera, i due tecnici hanno ancora dei nodi di formazione da sciogliere e che, probabilmente, verranno risolti poco prima della gara
24.10.2021 12:15 di Gianfranco Rotondo   vedi letture

Inter news: oggi è il giorno di Inter-Juventus.

A partire dalle 20.45, allo stadio San Siro, andrà in scena lo scontro diretto tra i bianconeri ed i nerazzurri per evitare di lasciare punti per strada e poter rimanere sulla scia della testa della classifica comandata dal Milan, vittorioso ieri a Bologna - leggi qui il resoconto della gara - e del Napoli, impegnato oggi contro la Roma di un ferito Josè Mourinho. Una sfida affascinante in cui si scontreranno anche i due tecnici, Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi, che proveranno a mettersi in reciproca difficoltà a colpi di tattica.

Secondo quanto riportato da Calciomercato.com, l'allenatore bianconero, che dovrà fare a meno di Moise Kean e Adrien Rabiot, probabilmente si schiererà con un 3-5-2 speculare a quello nerazzurro. In porta ci sarà, ovviamente, Szczesny, dietro Danilo, Bonucci e Chiellini, con de Ligt che partirà dalla panchina. Sulle fasce dovrebbero agire Cuadrado ed Alex Sandro, mentre i tre in mezzo saranno Bentancur, Locatelli e Bernardeschi che sta riuscendo a trovare molta continuità con il tecnico livornese. In avanti, oltre al recuperato Alvaro Morata, c'è un ballottaggio tra Federico Chiesa (in vantaggio) e Dejan Kulusevski. Dybala, che ha smaltito dall'infortunio, partirà dalla panchina e potrà entrare a partita in corso.

Per quanto riguarda l'Inter, invece, Sportmediaset fa il proprio resoconto sulla probabile di Simone Inzaghi: in porta, ovviamente, l'intoccabile Samir Handanovic a proteggere il terzetto difensivo formato da Skriniar, de Vrij e dal rientrante Bastoni, che è subentrato nella partita di Champions League contro lo Sheriff. A centrocampo, Darmian vince il ballottaggio con Dumfries, mentre gli altri certi del posto sono Barella e Brozovic. Sempre in mezzo, si giocano una maglia dall'inizio Vidal e Calhanoglu come mezz'ala e Dimarco e Perisic sulla fascia sinistra, con i primi che stanno scalando posizioni sui secondi. In avanti, la coppia obbligata formata da Dzeko e Lautaro, con Correa che, come si sa, non sarà del match - leggi qui le parole di Inzaghi sull'argentino.

Una partita che significa molto per entrambe le squadre, soprattutto per l'Inter che, dopo la sconfitta contro la Lazio, non può più permettersi di perdere terreno dalle prime posizioni e dovrà dimostrare, cosa non semplice, di essere in partita per tutti i 90 minuti e di aver raggiunto l'equilibrio che, la scorsa stagione, ha portato allo scudetto.