Inter news: Inzaghi è una furia. E non le manda a dire

Il tecnico nerazzurro non ha accettato il rigore, concesso agli avversari a pochi minuti dalla fine, poi concretizzato da Paulo Dybala
25.10.2021 07:26 di Giuseppe Lancellotti   vedi letture
Fonte: Dazn

Inter news: Simone Inzaghi è una 'furia'. 

Il tecnico nerazzurro, espulso a poco dal termine di Inter-Juventus, ha protestato contro la decisione di assegnare il penalty alla Juventus per il contatto fra Denzel Dumfries ed Alex Sandro. "Il rigore - ha detto l'allenatore ai microfoni di Dazn - era l'unico modo in cui potevamo prendere gol. L'arbitro è lì a due metri. Vede e dice che è tutto 'ok'. Poi viene richiamato. C'è dispiacere, abbiamo fatto una buonissima partita. L'arbitro ha fatto chiaramente segno che non c'era niente". Inzaghi ha poi fatto i complimenti alla squadra. Ha infatti confermato di essere contento per la prestazione soprattutto perché gli ospiti non hanno mai dominato e preso in mano il pallino del gioco. "Perisic sostituto? Era ammonito - ha spiegato ancora Inzaghi -. Ed aveva un flessore indolenzito: infatti era sdraiato sul lettino". Resta il fatto che la decisione di assegnare il rigore alla Juventus ha scatenato un'autentica bufera. Ne parliamo in questo articolo e in questo approfondimento.

Tornando alla sfida fra Inter e Juventus, Massimiliano Allegri ha detto: "Hanno fatto un gol su un tiro fortuito. E' stata una bella partita, tecnica. Abbiamo giocato più alti contro un’ottima Inter. Serviva una prestazione del genere. Il punto - ha sottolineato l'allenatore bianconero - è importante perché ci fa tenere l’Inter a tre punti". Occasione sprecata, invece, per i padroni di casa che non approfittano del pareggio maturato all'Olimpico tra Roma e Napoli. Adesso l'Inter si trova a sette punti dalla coppia di vertice formata dal Milan e dalla squadra allenata da Luciano Spalletti. Il campionato non è ancora perduto - siamo infatti solo al 25 ottobre -, ma i nerazzurri dovranno migliorare la capacità di 'chiudere' le partite. Non è la prima volta, infatti, che l'Inter lascia lungo il suo cammino punti importanti.