Inter news: Correa e il riscatto, quella curiosa clausola

Sembrava fosse scattato il riscatto dell'argentino dopo la vittoria contro la Lazio ma così non è stato. Tutto è rimandato al 2 di febbraio.
11.01.2022 18:00 di Domenico Lamanna   vedi letture

Inter news: non è ancora arrivato il momento del riscatto del Tucu. 

Nelle ore successive al successo dell'Inter contro la Lazio sembrava fatta per il riscatto obbligatorio di Correa che avrebbe portato i nerazzurri a versare circa 25 milioni di euro nelle casse di Lotito. Ma non è stato cosi, infatti a poche ore dalla Supercoppa italiana (qui le scelte di Inzaghi), spunta un dettaglio importante nel contratto di Correa.  Arrivato in estate dai biancocelesti, il Tucu ha seguito a Milano Simone Inzaghi, l'allenatore che lo ha reso grande nella Capitale. In questi primi mesi in nerazzurro i troppi problemi fisici non hanno permesso al suo talento di emergere e di conseguenza ha mostrato solo sprazzi della sua classe. "Solo" 4 gol in 13 presenze in Serie A, mentre in Champions è ancora a secco nonostante le 4 partite disputate. Insomma, Correa ha ancora tanto da dimostrare all'Inter.

Secondo quanto riportato da Il Messaggero il giorno dopo di Inter-Lazio, con i primi punti dei nerazzurri nel 2022 sarebbe dovuto scattare l'obbligo di riscatto per l'argentino, ma ha molti è sfuggita una curiosa clausola inserita dall'Inter nella nota a bilancio. Infatti nella nota c'è scritto chiaramente che "l’accordo valido per la stagione sportiva 2021/2022 prevede l’obbligo all’acquisto definitivo al primo punto della Società dopo la data del 2 febbraio 2022". Dunque da febbraio e non gennaio. Diventa così ulteriormente "decisivo" il Derby contro il Milan del 6 febbraio, prima gara del mese per l'Inter che in caso di pareggio o vittoria contro i rossoneri, dovrà versare i 25 milioni di euro per il Tucu. 

Insomma, Correa potrebbe essere potenzialmente uno dei nuovi "colpi" ufficiali da parte dell'Inter e di Marotta, che nel frattempo lavora a diverse piste. Infatti, come svelato in precedenza, è spuntato un nuovo nome tutto italiano per la fascia sinistra.