Inter-Juventus, tra errori e recuperi: come ci arriva la squadra di Inzaghi

Tanti recuperi fisici ma ancora troppe disattenzioni. Alla vigilia del Derby d'Italia, ecco come ci arrivano i nerazzurri
23.10.2021 18:15 di Domenico Lamanna   vedi letture

Inter-Juventus è alle porte. Domani nerazzurri e bianconeri si sfideranno alle ore 20:45  a San Siro. 

La squadra di Simone Inzaghi, reduce da una sconfitta pesante contro la Lazio in campionato ma soprattutto da una vittoria convincente in Champions, deve battere l'armata di Max Allegri. Nonostante l'avvio horror, la Juve ha recuperato terreno ed ora a soli 3 punti dall'Inter, cerca l'aggancio. Inzaghi ed i suoi hanno un'opportunità unica: sganciare la vecchia signora e tenere il passo delle prime in classifica. Analizzando lo stato di forma della squadra di Milano, ecco cosa ne esce fuori. L'Inter sembrava potesse essere al completo dopo i recuperi di Calhanoglu e Sensi, ma ancora una volta Correa si è fermato, come riportato sul nostro sito. Per quanto riguarda i titolari invece, il tecnico nerazzurro potrà contare su un Dzeko in forma straripante, Barella instancabile e soprattutto su un ritrovato Perisic. Il croato è stato una delle note positive dell'ultimo mese. 

Si aspetta risposte importanti Inzaghi dalla sua difesa. Un po troppo ballerina ad inizio campionato e completamente mandata in tilt dalla Lazio a Roma. contro lo Sheriff ha ritrovato certezze. Adesso una vittoria, magari senza subire reti, contro la Juventus ridarebbe morale a quella che la scorsa stagione è stata la miglior difesa della Serie A. Insomma, i nerazzurri devono riprendere la retta via e annullare le amnesie che ne hanno complicato il cammino (come quelle contro Sassuolo, Atalanta e Lazio). Tra quelli che stanno stupendo in casa Inter c'è sicuramente da elogiare Perisic. Il croato ex Bayern sta vivendo una seconda giovinezza fatta di tanta sostanza e qualità. Due gol, un assist e tante occasioni create. L'esterno sinistro nell'ultimo scorcio di questa stagione si è rivelato l'arma in più di Simone Inzaghi. E domenica ritrova Cuadrado "nemico" con cui ha un conto in sospeso. 

Insomma, nonostante qualche incidente di percorso, il tecnico nerazzurro e la sua Inter arrivano al big match in un'ottimo stato di forma fisica e soprattutto vogliosi di riscattare la brutta figura di Roma. Adesso testa al Derby d'Italia (QUI tutte le informazioni su dove e come vedere il match).