Inter-Juventus, le pagelle: Sanchez divino, la Supercoppa è nerazzurra!

L'Inter vince e conquista la Supercoppa grazie a una rete all'ultimo secondo di Sanchez. Bene tutti, con una sola eccezione: le pagelle della partita.
13.01.2022 00:15 di Antonio Russo   vedi letture

L'Inter vince una partita combattuta divinamente e porta a casa la Supercoppa, primo trofeo della stagione. I nerazzurri dominano in lungo e in largo contro la Juventus, ma riesce a portare a casa il match solo al 120', grazie a una perla di Alexis Sanchez. Bene tutti, con una sola eccezione: le pagelle della partita.

HANDANOVIC 6: Sul gol subito le colpe maggiori sono della difesa, ma il capitano avrebbe potuto fare di più, o almeno abbozzare un tuffo. Per il resto partita con zero ansie, perché la Juve non ha mai impensierito la retroguardia.

SKRINIAR 7: Monumentale in fase difensiva, bloccando sul nascere qualsiasi tentativo di offensiva bianconera. Potenza fisica allo stato puro.

DE VRIJ 6: Buona prova generale, ma nel primo tempo si lascia sfuggire McKennie in area che riesce così a portare in vantaggio gli ospiti. Serve maggiore attenzione.

BASTONI 7: Con la Juventus impegnata solo a difendersi, il numero 95 può spingersi a più riprese sulla trequarti avversaria. Considerarlo un centrale è riduttivo, lui è un vero e proprio fattore per questa squadra.

DUMFRIES 6,5: Ottima prova anche oggi, riscattando in pieno l’errore del match in campionato contro i bianconeri. Partita vera la sua, e ormai può essere considerato a tutti gli effetti un titolare.

BARELLA 6,5: Galoppa come un dannato per tutta la partita, e sorge spontaneo chiedersi dove trovi la forza per non fermarsi mai. Riesce sempre a creare superiorità numerica e ad attivare il reparto offensivo nerazzurro.

BROZOVIC 7: Anche oggi gioca una quantità impressionante di palloni, prendendo tutto il centrocampo nelle sue mani. Qualche piccolo brivido in fase di impostazione, ma anche lui ogni tanto può permettersi qualche piccolo infortunio.

CALHANOGLU 6,5: Finalmente di nuovo in campo dopo la squalifica, e la sua presenza è evidente fin da subito. Alleggerisce il lavoro di Brozovic in regia, e dalla trequarti in poi è sempre un pericolo per gli avversari.

PERISIC 6,5: Continua il periodo di forma straripante di Ivan il terribile, che su quella fascia domina incontrastato per tutta la partita. Perfetto oggi soprattutto in entrambe le fasi, e ormai il suo ruolo somiglia sempre più a quello di Eto’o nell’Inter di Mourinho.

LAUTARO 6,5: Si mangia un paio di gol ad inizio partita, ma poi si fa perdonare calciando perfettamente il rigore del pareggio. La sensazione è che avrebbe potuto dare di più se non fosse stato sostituito.

DZEKO 6: Tanto lavoro sporco, essenziale in partite come questa, ma poco attivo nelle zone pericolose dell’area avversaria.

Dalla panchina:

(Dal 75’) CORREA 5,5: Poco, davvero poco in una partita decisiva come questa. Raramente riesce a dar sfogo al suo estro, e spesso costringe Sanchez al doppio lavoro lì davanti. Serve di più da chi è costato davvero tanto.

(Dal 75’) SANCHEZ 10: Non può che ricevere il massimo dei voti il match winner di questa Supercoppa, che colpisce da vero attaccante all’ultimo secondo. E’ in un periodo di forma stratosferico, dimostrando di essere ancora un attaccante di un’altra categoria.

(Dal 89’) DARMIAN 7: Entra per far rifiatare Dumfries nei supplementari e lo fa alla grande. All’ultimo si spinge in area rubando l’ultima palla alla difesa bianconera, propiziando il gol vittoria di Sanchez.

(Dal 89’) VIDAL 6: Fa quello che deve fare, rubando tanti palloni sporchi in mezzo al campo.

(Dal 100’) DIMARCO 6: Sostituisce egregiamente Perisic, in entrambe le fasi.