Inter, Inzaghi ha un’arma in più rispetto a Napoli e Milan

Il club nerazzurro resta il favorito per il tricolore. Inzaghi può contare su una panchina di maggiore qualità che si è spesso rivelata decisiva
02.12.2021 17:00 di Vincenzo Mirto   vedi letture

Inter, i nerazzurri restano i principali favoriti per lo scudetto. I tre punti conquistati ieri sera contro lo Spezia confermano lo strapotere interista e la forza di questa rosa, ma non solo.

Gli uomini di Inzaghi hanno conquistato la terza vittoria consecutiva in campionato, dimostrando l’enorme potenziale sia offensivo che difensivo. I nerazzurri, infatti, sono riusciti a mantenere la porta inviolata per la quarta volta nelle ultime sei partite e restano la squadra più prolifica del campionato con 36 reti realizzati. Oltre ai numeri da ‘record’, l’Inter ha dimostrato di essere spietata e cinica anche quando in campo non ci sono i soliti titolarissimi. A differenza di Napoli e Milan, i nerazzurri possono contare su una panchina di maggiore qualità che si è sempre fatta trovare pronta quando è stata chiamata in causa. Un fattore che alla lunga potrebbe rivelarsi decisivo per la lotta scudetto. 

Basti pensare alla rete realizzata ieri sera da Roberto Gagliardini, alla terza partita da titolare in stagione, che ha sbloccato un match che sembrava bloccato fino a quel momento. Inzaghi può contare a centrocampo anche su giocatori dal calibro di Vidal, Vecino e Sensi. Il cileno, specialmente, sembra rinato rispetto alla scorsa stagione e in questi mesi ha spesso fatto la differenza. Stesso discorso per la difesa con i due veterani D’Ambrosio e Ranocchia che nelle ultime gare non hanno per nulla fatto sentire la mancanza di un pilastro come De Vrij. In attacco le alternative alla coppia titolare Dzeko-Lautaro sono i due sudamericani Correa (qui il focus sull’argentino) e Sanchez. Un plauso speciale va a Dimarco, vero e proprio jolly per via della sua duttilità, che può essere considerato, più che una riserva, il dodicesimo uomo di Inzaghi. Una grande squadra non la fanno solo i titolari, ma anche riserve all’altezza.