Inter, il punto sulla rosa: centrocampo abbondante, chi resta e chi va

Inter, Inzaghi ad Appiano sta ritrovando il gruppo al completo, ma quando lo sarà, potrebbe sorgere un problema: l’abbondanza di centrocampisti in rosa.
31.07.2021 17:00 di Nicolò Toccaceli   vedi letture

L’Inter sta continuando la preparazione estiva in vista della prossima intensa stagione. Simone Inzaghi ad Appiano Gentile sta un po' alla volta ritrovando il gruppo al completo, ma quando quest’ultimo lo sarà, potrebbe sorgere un problema: l’abbondanza di centrocampisti in rosa. I nerazzurri, se andiamo a dare uno sguardo all’organico a disposizione di Inzaghi per la prossima stagione, hanno dieci centrocampisti (mediani e mezze ali) presenti.

Marcelo Brozovic, Lucien Agoume, Nicolò Barella, Roberto Gagliardini, Matias Vecino, Radja Nainggolan, Stefano Sensi, Christian Eriksen, Hakan Calhanoglu, Arturo Vidal. Al momento, gli intoccabili secondo la società sono: Brozovic, Barella, Gagliardini, Calhanoglu. Sensi, Vecino, Vidal, Nainggolan e Agoume sono in bilico. Situazione diversa invece per Eriksen visto che il danese era un intoccabile ma il malore ad Euro2020 ha cambiato le carte in tavola. L’Inter lo attende, anche solo per riconoscenza, ma la questione peacemaker andrà risolta. 

Al momento, di quelli in bilico, Sensi è quello su cui Inzaghi sembra voler puntare maggioramente. Il centrocampista ha tanta qualità ma l’incognita è legata ai problemi fisici. Sensi deve riprendersi l’Inter e con lui potrebbero rimanere altri giocatori. Nainggolan è sempre più vicino al Cagliari e ci approderà una volta risolta la questione buonuscita con l’Inter. Agoume non ha convinto in questo pre-campionato e, vista anche l’età (classe 2002), potrebbe andare in prestito un’altra stagione dopo il prestito allo Spezia dello scorso anno.

Diversa invece la questione riguardante Vidal. Il cileno l’anno scorso è arrivato per volontà di Antonio Conte ma si è rivelato un buco nell’acqua. Prestazioni sottotono e un lontano parente del Vidal ammirato con il Bayern Monaco e prima con la Juventus. Il cileno potrebbe così seriamente lasciare l’Inter in questa sessione di mercato. Dal Sud America sono molte le squadre interessate a lui che lo vorrebbero per regalargli gli ultimi anni di carriera. L’Inter ci guadagnerebbe sia in plusvalenza (visto l’arrivo a costo zero dell’estate scorsa) sia alleggerendo il monte ingaggi. Discorso differente per Vecino. L’uruguaiano piace in Italia, soprattutto al Napoli di Spalletti, ma Inzaghi potrebbe pensare di tenerlo viste le sue qualità uniche e diverse da tutti gli altri centrocampisti. Prestanza fisica, tempi di inserimento perfetti e quella propensione ai gol pesanti che tanto piacciono agli allenatori. Vecino potrebbe concretamente rimanere a Milano cercando di vestire la maglia del jolly durante le partite.

Andando a scremare la rosa, i nomi plausibili per la prossima stagione potrebbero essere questi del centrocampo nerazzurro: Calhanoglu, Eriksen, Sensi, Barella, Brozovic, Gagliardini, Vecino. In pratica sei uomini a disposizione, una coppia per ruolo visto che Sensi può fare sia mezz’ala sia mediano. In attesa anche di Nahitan Nandez che può sì giocare da esterno destro, ma anche da mezz’ala di centrocampo visto che lui nasce in quella zona di campo lì.