Inter, il Covid complica i piani di Inzaghi: la dirigenza corre ai ripari

L’Inter è stata costretta a rinunciare a diverse amichevoli e si trova al momento con soltanto due partite in programma prima dell’inizio del campionato
22.07.2021 17:00 di Vincenzo Mirto   vedi letture
Fonte: Gazzetta.it

La mancata partecipazione alla Florida Cup complica i piani dell'Inter e di Simone Inzaghi per la preparazione in vista della prossima stagione. Come evidenziato dalla versione online de La Gazzetta dello Sport, l’Inter si ritrova un’agenda con solo due amichevoli a meno di un mese dall’inizio del campionato. La squadra, in attesa dei rientri di ancora otto elementi impegnati con le proprie nazionali tra Europei e Copa America, continuerà a svolgere doppi allenamenti ad Appiano Gentile. Da lunedì  si uniranno al gruppo Lukaku, Perisic, Sanchez, Vecino e Vidal, mentre ad inizio agosto rientreranno  Barella, Lautaro e Bastoni. Inzaghi avrà dunque solo tre settimane per lavorare con la squadra al completo. 

Oltre alla tournée americana è saltata anche l’amichevole  in Israele con l'Atletico Madrid dell'ex Diego Simeone a causa del covid. La prossima amichevole in programma per l’Inter è l'8 agosto al Tardini contro Parma. Il 14 invece dovrebbe toccare alla Dinamo Kiev a Monza, ma attenzione ad eventuali sorprese vista la situazione pandemica.

La dirigenza nerazzurra è al lavoro per organizzare due nuove amichevoli entro la fine di luglio. L’obiettivo sarebbe quello di affrontare squadre di livello alto, ma sembrerebbe in ipotesi complicata. Molto probabile che venga giocata una sola amichevole entro il 31 luglio, in Italia e con trasferimento in pullman per evitare i rischi legati a un volo aereo. Sono attese novità entro i prossimi giorni.