Inter, Icardi, a Torino ora riconoscono “Marotta ha fregato la Juve”

02.06.2020 21:00 di Mario Spolverini   Vedi letture

Dopo l’addio non propriamente sereno di Marotta alla Juventus, l’ex Ad si era trasformato in un fastidioso ricordo per l’ambiente bianconero. Appena approdato all’Inter è diventato ancor più inviso a quel mondo che aveva contribuito a riempire di successi a ripetizione, almeno in Italia. Apprendiamo dunque con piacevole sorpresa che, nonostante tutto,  c’è qualcuno in orbita Juventus disposto a riconoscere a Marotta di aver fatto le scarpe a Paratici ed alla dirigenza bianconera.

Ci riferiamo al sito “Il bianconero.com” , quello diretto da Marcello Chirico per intendersi, che oggi è uscito con un editoriale per niente tenero nei confronti dello staff di mercato juventino, dal titolo inequivocabile “Icardi dall’Inter al PSG, così Marotta ha fregato la Juve

Paratici ha inseguito Mauro Icardi per anni, è stato in contatto con Wanda Nara giorno e notte, sperando di portarlo via dall’Inter (e magari per un cifra poco più che simbolica se rapportata al valore del giocatore). “Strappandolo all’Inter avrebbe commesso il delitto perfetto. Del resto cosa può fare di più un direttore sportivo se non portare via ai grandi rivali il giocatore più forte e più rappresentativo?

Ora la cessione definitiva al PSG chiude le porte ad ogni desiderio recondito dei bianconeri, visto che i parigini sborseranno 58 milioni di euro bonus compresi all’Inter, con 15 milioni di ulteriore spesa qualorail bomber fosse venduto in Italia nelle prossime due sessioni di mercato. Totale 73 milioni.

“Se Leonardo decidesse dunque di rispedirlo in Italia …potrebbe farlo solo per una cifra vicina agli 80 milioni. Quasi inavvicinabile nel mercato di oggi, che la Juve affronta per di più senza grandi disponibilità”.

Dopo aver individuato in Milik il sostituto adeguato per ‘attacco bianconero, l’autore chiude con una stilettata niente male a Paratici e c.:  “La cessione di Icardi al Psg, insomma, ha tolto all’Inter il goleador più prolifico degli ultimi trent’anni nerazzurri, ma almeno ha impedito che andasse alla nemica Juve. Su questo, Marotta è riuscito a fregare i bianconeri.