Inter-Fiorentina, Conte: "Bene la vittoria, ma bisogna migliorare in difesa. Eriksen? Bene"

Antonio Conte si è detto contento dei tre punti, anche se sottolinea i molti errori difensivi. Skriniar fa parte del progetto, mentre giudica buona la prova di Eriksen.
26.09.2020 23:40 di Federico Cimolai   Vedi letture

Antonio Conte, ai microfoni di Dazn, si dimostra soddisfatto della vittoria per 4-3 sulla Fiorentina: "Tre punti importanti, ma occorre fare delle valutazioni, sia positive perchè abbiamo fatto quattro gol, creato tante occasioni e fatto molto bene fase  nella fase offensiva, con tanti uomini ad attaccare, forse anche troppi". Queste le impressioni di Conte che poi analizza anche gli aspetti negativi: "Siamo stati disattenti nelle ripartenze, dobbiamo lavorare, perchè oggi siamo stati squilibrati e l'equilibrio sta alla base di tutto sevuoi vincere".

L'allenatore dell'Inter continua così la sua analisi: "Noi dobbiamo andare in avanti ad aggredire alti e non farci schiacciare. Oggi ci sono delle attenuanti in difesa con Kolarov che era alla prima partita con noi e Bastoni giocava da centrale per la prima volta".

Non poteva mancare la domanda su Eriksen con Conte che risponde così: "Eriksen ha aumentato i giri del motore, ha giocato nella sua posizione ideale, ha fatto bene, ha qualità e ci stiamo lavorando. Ho molta fiducia in lui, è un gran professionista ma ha bisogno di una scintilla per sbloccarsi".

Per Conte poi c'è spazio anche per una riflessione sulla stagione: "Voglio godermela di più, voglio godermi più tutto: i nostri risultati e la crescita dei ragazzi".

La domanda sul mercato è inerente a Milan Skriniar, rimasto in panchina per tutti i 90': "Milan fa parte del progetto tecnico. Oggi la sua esclusione è stata una scelta tecnica. Non so se dovesse arrivare un'offerta importante, ma lui ora è qui e fa parte del progetto".

Chiusura sugli obiettivi stagionali: "L'anno scorso abbiamo riacquisito credibilità sia in Italia ma soprattutto in Europa. Ora l'obiettivo è sempre quello di dare gioie ai nostri tifosi e riportare in alto l'Inter".