Inter: Conte vuole una dichiarazione dalla società sullo scudetto

Dopo le parole di Antonio Conte nel post partita di Borussia Dortmund Inter, Beppe Marotta non sembra preoccuparsi più di tanto
07.11.2019 20:50 di Mario Spolverini   Vedi letture

Continuano le interpretazioni e le discussioni a riguardo delle parole di Conte nel post partita di Borussia Dortmund Inter. D’altro canto il tecnico nerazzurro non le ha mandate a dire alla società riguardo alla coperta corta di una rosa giudicata insufficiente per competere ai massimi livelli europei e forse anche in Italia e su alcune situazioni sulle quali ha dovuto rettificare il proprio giudizio in corso d’opera.

Secondo Repubblica, Beppe Marotta non si è adombrato più di tanto  per la sparata del mister, alle quali è abituato dai tempi della Juventus. E tanto più che Steven Zhang, attualmente in Cina, ha delegato completamente all’Ad la gestione in virtù della fiducia totale che nutre nei suoi confronti.

Dalla società Conte vorrebbe una dichiarazione piena: non siamo da scudetto. Non perché non ci speri (ci spera eccome) ma perché ritiene che troppi errori siano stati fatti sul mercato”.

Al di là del mercato passato e di quello futuro, non si può non leggere nella richiesta di Conte il tentativo di abbassare l’asticella delle aspettative dell’ambiente, anche se la squadra naviga ad un solo punto dai campioni d’Italia e anche se la qualificazione agli ottavi di Champions non è totalmente compromessa.

A gennaio gli interventi possibili saranno pochi, nella finestra invernale circolano pochi nomi davvero interessanti. Lo staff di mercato nerazzurro dovrà fare i salti mortali per garantire a Conte i rinforzi richiesti, e comunque al termine della pausa per le festività natalizie è previsto anche il ritorno di Alexis Sanchez, dopo l'intervento chirurgico successivo all'infortunio che lo sta bloccando da metà ottobre.