Inter, Conte: “Bastoni è recuperato, sarà in panchina contro il M’Gladbach”

20.10.2020 14:12 di Vincenzo Mirto   Vedi letture
Fonte: Inter.it

Antonio Conte è intervenuto in conferenza stampa dal Suning Training Centre di Appiano Gentile per presentare il match di Champions League di domani sera contro il Borussia M’Gladbach. Al suo fianco il capitano nerazzurro Samir Handanovic. Le parole in tempo reale:

Quanto è importante l’esperienza? Conte: "Sicuramente il tasso d’esperienza è cresciuto. Per l’esperienza maturata lo scorso anno, abbiamo fatto il girone di Champions e la Finale di EL. Questo è stato fondamentale. Abbiamo aggiunto Vidal che ne ha da vendere. Da questo punto di vista ripartiamo molto più attrezzati rispetto agli scorsi anni.

Preoccupato per i tanti gol subiti? Handanovic: "Un portiere quando prende 8 gol è sempre preoccupato. Lo è sempre. Il gol è la vita, sia per l’attacco che per la difesa. Il gol ti porta vittoria. Non sono molto preoccupato perchè creiamo tanto. Dobbiamo essere molto più cattivi sotto porta. Normale che poi ci prendano in contropiede.

Le condizioni di Bastoni? Conte: "Bastoni ha ripreso da ieri, Bastoni viene, verrà in panchina. E’ inevitabile che bisogna calcolare che quando si viene da una guarigione, ci vuole del tempo per rimettere il calciatore in condizione. Faremo poi delle valutazioni in mezzo al campo, vediamo, Brozovic ha finito la gara affaticato, anche per lo stesso Sensi. Non ci prenderemo grossi rischi. Se qualcuno è affaticato non prenderemo rischi.

In Italia il campionato sarà molto equilibrato, vedo molte squadre che lotteranno per i primi quattro posti. Vedo molte squadre competitive. noi vogliamo esserci, e faremo di tutto per esserci. Anche all’estero, il Real ha perso, il Barca pure. Ci sono risultati inaspettati, per il fatto che molte squadre tornano a giocare dopo impegni in nazionale e i calciatori sono affaticati. Noi dobbiamo essere arbitri del nostro destino. E’ difficile dire cosa potremmo fare in CL.

Senza Eriksen ma comunque con il trequartista? Conte: "Stiamo giocando così perchè è il sistema migliore ed salta le caratteristiche dei miei. Anche in EL lo scorso anno giocavamo con il trequartista e in costruzione avevamo Brozovic e Gaglia. Lo utilizziamo da molto tempo. In quella posizione ci possono giocare Vidal, Barella, Sensi, Radja ed Eriksen.

Lavorare per migliorare la difesa? Handanovic: "Non abbiamo fatto in tempo a lavorare. Bisogna imparare dagli errori. Dobbiamo avere benefici dagli errori commessi. Dobbiamo alzare il livello in Champions e fare meglio tutti. Altre stagioni ad alti livelli? Non mi vedi bene…dimmelo - dice ridendo. Io sto bene, il calcio è la mia vita, finché sto bene sarò qui.

Come sta Sanchez? Conte:" Noi eravamo molto preoccupati per le condizioni, non arrivavano notizie confortanti dal Cile. Aveva un problema muscolare agli adduttori. Lo abbiamo gestito nella giusta maniera, quel giorno in cui abbiamo preparato la gara. Sta bene, si è allenato ed è pronto per giocare. Ha voglia, ho la possibilità anche di mandarlo in campo dal primo minuto.

Conte: "Lo scorso anno abbiamo giocato nella stessa maniera, le caratteristiche dei nostri difensori permettono questo modulo. Abbiamo finito il campionato con la migliore differenza reti. Stiamo lavorando tanto, creiamo tanto, dobbiamo essere bravi a migliorare le situazione negative, significa lavorarci sopra e se non c’è tempo, come facciamo noi, guardiamo dei video. Non sono preoccupato, la squadra gioca, crea e spesso e volentieri si accusa di essere “italiani”, noi cerchiamo di fare un calcio che ci ha portato al secondo posto e in Finale di EL.