Inter, c'è già chi prevede "il ciclo di Conte non sarà troppo lungo"

11.02.2020 22:00 di Mario Spolverini   Vedi letture

Il derby di domenica sera ha riacceso i riflettori sull'Inter capolista. La Juventus continua a perdere colpi, tre sconfitte nelle ultime 5 giornate parlano di una difficoltà evidente dei Campioni d'Italia. A dare una mano ai bianconeri è ora il calendario che propone gli scontri con Brescia e Spal, le ultime della classe prima del derby d'Italia del 1 marzo.

L'Inter dal canto suo dalla stracittadina vittoriosa trae enorme entusiasmo per affrontare un trittico difficilissimo. La Lazio all'Olimpico e la Samp assetata di punti per uscire dalle secche della classifica faranno da preludio alla trasferta all'Allianz Stadium.

Sulla situazione dei nerazzurri è intervenuto oggi MIchele Plastino ai microfoni di Radio Sportiva. Il giornalista romano si è soffermato sull'importanza che potrà assumere Christian Eriksen nel centrocampo nerazzurro, potendo giocare indifferentemente da trequartista o da mezzala nel 3-5-2 di Antonio Conte. Era quello che il mister aveva chiesto, quello di cui l'Inter aveva bisogno.

Proprio sul tecnico nerazzurro è arrivata l'osservazione più importante di Plastino. "Conte? Il ciclo l’ha fatto nella Juventus, oggi tende ad essere un tecnico che cerca il cambiamento. Credo che per sua scelta professionale le parentesi di lavoro non siano troppo lunghe".