Inter-Bayer Leverkusen, Voeller: "L'Inter è una squadra forte,Lukaku un muro"

Il d.g. dei tedeschi,Rudi Voeller, alla Gazzetta dello Sport, parla della sfida di lunedì tessendo le lodi alla squadra di Conte.
08.08.2020 12:30 di Federico Cimolai   Vedi letture
Fonte: La Gazzetta dello Sport

Rudi Voeller, ex giocatore ed allenatore della Roma, ora è d.g del Bayer Leverkusen, dopo esserne stato una grande bandiera , conosce molto bene il calcio italiano e sa quanto le squadre italiane possano essere temibili in un confronto diretto sul palcoscenico europeo. In un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport parla così dell'Inter: "Squadra molto forte, è arrivata ad un punto dalla Juve ed ha finito molto forte il campionato. È completa in tutti i reparti, ha tutti giocatori che sanno giocare a calcio. Nessuno vuole subire gol, anche noi, ma se l’Inter dovesse passare in vantaggio sarebbe difficile recuperare. Vedremo. Noi faremo il nostro gioco, contro un grande avversario, sapendo che abbiamo le nostre chance".

Il pericolo principale secondo Voeller è Romelu Lukaku, attaccante molto forte secondo l'ex calciatore tedesco che lo elogia così:"Che avesse le capacità si sapeva, i numeri ora parlano per lui. Se vuoi descriverlo, devi guardare il gol al Getafe. C’è tutto lui. Il primo pensiero è che il difensore abbia sbagliato, invece ti accorgi che non è facile difendere su Romelu. È un muro. Ha forza. Se vuoi spostarlo non ce la fai. E sa chiudere bene col sinistro. Tutti i gol di quest’anno parlano per lui".

Voeller chiude la sua intervista con un paragone tra i due tecnici, Conte e Bosz:"Chi più bravo a seminare trappole? Si vedrà. Conte con tutti i successi degli ultimi anni ha fatto già vedere il suo valore. Peter Bosz rispecchia la nostra filosofia di gioco. Troppo offensivo? È una scelta nostra, come società. Certo, vogliamo vincere dei titoli, anche se sai che quando hai il Bayern come rivale i trofei finiscono quasi sempre a loro, ma il nostro stile deve essere questo."