Inter, ansia per Correa: Inzaghi costretto a ridisegnare l’attacco

L’infortunio del Tucu costringe il tecnico a cambiare i piani per l’attacco per i prossimi impegni ravvicinati tra campionato e Champions League
13.10.2021 18:30 di Vincenzo Mirto   vedi letture

Inter in ansia per le condizioni di Joaquin Correa. Simone Inzaghi sarà (probabilmente) costretto a cambiare le gerarchie in attacco.

L’attaccante si è infortunato con l’Argentina e le sue condizioni sono ancora da valutare con maggiore precisione. Stando alle ultime indiscrezioni provenienti da oltreoceano (potete leggere qui l’articolo), si tratterebbe di un semplice affaticamento muscolare ed entro le prossime ore l’argentino si sottoporrà ad alcuni esami strumentali per escludere eventuali lesioni e stabilire i reali tempi di recupero. 

Brutta tegola, comunque, per Inzaghi che, nella peggiore delle ipotesi, potrebbe fare a meno del giocatore per un po' di tempo. Il tecnico nerazzurro dovrà dunque ridisegnare le strategie dell’attacco per i prossimi impegni ravvicinati contro Lazio e Sheriff e rispolverare Alexis Sanchez e Martin Satriano per far rifiatare all’occorrenza la coppia titolare Dzeko-Lautaro. L’argentino rientrerà a Milano soltanto poche ore prima del match contro i biancocelesti in programma sabato alle ore 18:00 allo Stadio Olimpico (ecco come seguire la sfida con noi) e la sua presenza dal 1’ resta ancora in forte dubbio.

Il cileno, invece, sta vivendo un periodo complicato e la società starebbe valutando il suo addio già a gennaio (potete leggere qui la nostra esclusiva). Finora ha collezionato soltanto 3 presenze, tutte da subentrato, per un totale di 52 minuti in campo. L’attaccante è scontento dello scarso minutaggio è in queste settimane potrebbe avere l’occasione di riscattarsi e convincere Inzaghi a puntare ancora su di lui. Possibile chance anche per Martin Satriano, rivelazione del pre-campionato nerazzurro. Il giovane talento uruguaiano e non sta ancora riuscendo a trovare spazio. Nelle prossime settimane potrebbe avere la grande occasione di mettersi in mostra e provare a ritagliarsi uno spazio in rosa. Non è da escludere che Inzaghi possa adottare soluzioni alternative, come ad esempio avanzare uno tra Perisic e Calhanoglu.