Tattica - Verso la Sampdoria: occhio agli ex, centimetri al potere

Bentornati alla consueta rubrica dei pre-partita, Tattica. Dopo la vittoria dello Scudetto, l’Inter si ritrova oggi in vista della gara con la Sampdoria
05.05.2021 18:00 di Nicolò Toccaceli   Vedi letture

Bentornati alla consueta rubrica dei pre-partita, Tattica. Dopo la vittoria dello Scudetto, l’Inter si ritrova oggi in vista della gara con la Sampdoria, dove i ragazzi di Ranieri cercheranno di continuare il proprio trend positivo dopo la vittoria con la Roma. Se l’Inter farà ruotare qualche giocatore a titolo acquisito, Ranieri deve sciogliere i dubbi relativi alle condizioni di Quagliarella, rimasto in panchina contro i capitolini.

I PERICOLI – La Sampdoria è una delle squadre della Serie A che meglio riesce a fondere aspetto fisico e qualità. Dal punto di vista fisico, infatti, i blucerchiati dispongono di ottimi giocatori sia in fase difensiva – Yoshida, Colley, Tonelli – che offensiva, con gli inserimenti di Thorsby e Jankto sempre molto pericolosi. Occhio agli ex Keita Balde, già a segno all’andata, e Candreva, che vanno verso una maglia da titolare e risultano fondamentali nel gioco sulle corsie di Ranieri, specie il secondo. Anche dalla panchina c’è talento. Damsgaard può infatti entrare e seminare il panico con la sua abilità nello spaccare le partite.

DOVE COLPIRE – Ranieri è un fervente amante del pressing, su cui ha costruito le sue fortune in carriera. La Samp gioca molto alta per perseguire questo obiettivo, di conseguenza l’Inter dovrà esser brava a trovare gli spazi giusti in ripartenza. Sarà fondamentale il ruolo di Sensi (o Eriksen) nel manovrare le transizioni offensive. Anche Sanchez, se giocherà, rischia di essere un’arma pericolosa con la sua agilità tra le linee, mettendo in difficoltà i giganteschi centrali genovesi.

STATO DI FORMA – I blucerchiati vengono da un periodo tutto sommato positivo. Tre vittorie e due sconfitte nelle ultime cinque. Le vittorie sono state fondamentali, contro Hellas Verona, Crotone e l’ultima di prestigio con la Roma. Sconfitte invece preventivabili, maturate in casa col Napoli e a Reggio Emilia contro il Sassuolo. La sensazione è che Ranieri non verrà certo in gita a San Siro.

PROBABILI FORMAZIONI

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Sensi, Darmian; Sanchez, Lukaku. Allenatore: Antonio Conte.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, A.Silva, Thorsby, Jankto; Keita, Gabbiadini. Allenatore: Claudio Ranieri