La cantera nerazzurra Franco Vezzoni, versatilità al servizio dei compagni

La fascia sinistra della Primavera di Armando Madonna ha trovato il suo padrone definitivo con una storia tattica molto interessante
13.05.2021 21:00 di Gianfranco Rotondo   vedi letture

Una delle più belle intuizioni tattiche da parte del tecnico della Primavera dell’Inter, Armando Madonna, è stata sicuramente quella che riguarda Franco Vezzoni, difensore e centrocampista argentino classe 2001, quest’anno aggregato come fuori quota. Un giocatore che, nella sua carriera nelle giovanili, non era quasi mai riuscito ad esprimere il suo massimo potenziale nel ruolo di centrocampista centrale e che invece, con l’approdo in Primavera, e il cambio ruolo a terzino sinistro, sta dando un contributo enorme alla causa, tanto da diventare un titolare inamovibile con la fascia al braccio.

Giocatore molto tecnico che, nel suo nuovo ruolo, rappresenta un terzino moderno, capace di dare parecchia spinta offensiva alla squadra, riuscendo ad essere incisivo anche in fase difensiva, fondamentale in cui sta migliorando di partita in partita. La cosa che stupisce di Vezzoni è la sua grande applicazione che gli ha concesso di essere bravo sia come esterno a tutta fascia nel 3-5-2, sia come terzino puro in una difesa a quattro nel 4-3-1-2, moduli che ha alternato in base alle caratteristiche dei calciatori Armando Madonna.

Un giocatore che sta iniziando a formarsi anche dal punto di vista fisico, che ha avuto la possibilità di allenarsi con la prima squadra di Antonio Conte, oltre che di partecipare a delle amichevoli, e che è stato pure convocato in alcune partita di Serie A e Champions League come il derby o la sfida contro lo Shakthar. Il futuro è dalla sua parte e a fine anno si siederà con i dirigenti per vedere che tappe di crescita sono previste, ma Vezzoni, con la sua versatilità, potrà dire la sua anche tra i grandi.