Festa Scudetto, Sala: “Chiudere Piazza Duomo? Più rischi che benefici”

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha risposto alle critiche sulla gestione del comune sulla festa scudetto dei tifosi nerazzurri
04.05.2021 13:30 di Vincenzo Mirto   Vedi letture
Fonte: Calciomercato.com

Giuseppe Sala, sindaco di Milano, ha detto la sua sui festeggiamenti per lo scudetto dei tifosi nerazzurri di domenica pomeriggio che hanno invaso le strade del capoluogo lombardo. Il primo cittadino meneghino ha risposto alle critiche con un video pubblicato sui propri profili social per commentare l’accaduto, ecco di seguito le sue parole riportate da calciomercato.com:

Ho volutamente fatto passare una giornata prima di parlare dei festeggiamenti dei tifosi di domenica pomeriggio. Io capisco che le immagini di piazza del Duomo abbiano potuto colpire la sensibilità di tanti e considero con attenzione le voci di tante milanesi e tanti milanesi arrabbiati. Certo, capisco di meno la strumentalizzazione politica per racimolare qualche voto in più. La situazione era certamente prevedibile, ma non è pensabile che si potesse evitare che i tifosi scendessero in piazza. E sarebbe stato così in qualunque città italiana la cui squadra avesse vinto lo scudetto". 

“Con il prefetto e con il questore abbiamo valutato come contenere i tifosi. In particolare, abbiamo per tempo analizzato la possibilità di chiudere piazza Duomo. Ma i rischi superavano i benefici. I tifosi si sarebbero riversati in spazi più piccoli e con meno vie di fuga. E, come ha affermato il prefetto, non è in situazioni del genere che si può immaginare di usare gli idranti o cose del genere. Ora, capisco che nella società in cui viviamo chiunque si improvvisa esperto della qualunque, anche dell’ordine pubblico, ma guardate che le cose viste da dentro sono un pochino più complesse. E che i veri esperti sono il prefetto e il questore".