Calciomercato, da Musso a Calhanoglu: tutti i colpi ad effetto finora

Calciomercato, siamo ormai a metà della sessione estiva, e qualche colpo in serie A è stato messo a segno. Il meglio potrebbe arrivare in seguito
22.07.2021 20:00 di Candido Baldini   vedi letture

Calciomercato, siamo ormai a metà della sessione estiva, e qualche colpo in serie A è stato già messo a segno. Se in Europa la regina è senza ombra di dubbio il Paris Saint Germain di Leonardo in Italia finora ad aver speso di più è il Milan. I rossonero hanno investito fino a questo momento 60 milioni di euro circa. Questa cifra è servita a a portare a Milano sponda rossonera il portiere Maignan Fodé Ballo-Touré e Giroud. Inoltre sono stati riscattati Brahim Diaz, Tonali e Tomori. Resta da ricordare però che so sono state due perdite importanti a parametro zero, ossia Donnarumma e Calhanoglu.

Proprio il turco è uno dei colpi più ad effetto della serie A. Il centrocampista ha cambiato squadra ma non città, passando dal Milan ai cugini dell'Inter. Quello di Marotta è stato un autentico sgambetto. D'altronde il dirigente è abile nei colpi a zero. I nerazzurri hanno realizzato il miglior colpo in uscita, cedendo Hakimi per 70 milioni di euro. In entrata non ci sono stati ancora investimenti, a differenza dell'altra squadra che in Italia indossa gli stessi colori.

L'Atalanta infatti a sorpresa ha acquistato Musso dall'Udinese, cedendo Gollini al Tottenham. Gasperini si è aggiudicato quello che forse è il miglior prospetto per la porta della serie A. E questo affare è stato un segnale importante. Percassi ha fatto raggiungere alla sua società la dimensione di una big, che  non scommette più solo sui giovani ma acquista anche giocatori affermati spendendo somme cospicue.

Una crescita potrebbe riguardare la Lazio, che si è aggiudicata uno dei migliori allenatori italiani, e ha aggiunto il ritorno di Felipe Anderson. Il brasiliano quando vuole sa essere devastante, e nel gioco di Sarri potrebbe esaltarsi. I biancocelesti hanno messo sotto contratto anche Hysaj, a parametro zero. La Roma invece ha risolto il problema della porta, con Rui Patricio. Ferme al momento le altre. Ma in un un mercato con risorse ridotte dalla pandemia è lecito aspettarsi che i colpi migliori, dettati da scambi o dalla cosiddetta "fantasia" coniata da Marotta, arriveranno verso la fine della sessione. Insomma. Stay Tuned.