Benevento-Inter sarà l'emblema della squadra che Conte desiderava

Benevento-Inter delle ore 18.00 è l'emblema della squadra che Conte voleva costruire fin dallo scorso anno. Una squadra piena di alternative, per cambiare di partita in partita.
30.09.2020 12:00 di Federico Cimolai   Vedi letture

Alle ore 18.00 allo stadio "Ciro Vigorito" di Benevento l'Inter di Antonio Conte recupererà il match della prima giornata di Serie A contro la squadra neopromossa guidata da Filippo Inzaghi. Nella seconda giornata, che è stata la prima partita per entrambe, è arrivato un successo ottenuto in rimonta, per l'Inter contro la Fiorentina, mentre il Benevento ha rimontato lo svantaggio di due gol alla Sampdoria

Questa sera sarà una sfida non così scontata. Lo sa bene Conte, che ha preparato meticolosamente questa partita che, in caso di vittoria, porterebbe l'Inter a punteggio pieno in testa alla classifica in attesa di due partite molto complicate come saranno la trasferta di Roma contro la Lazio e il derby del post- sosta nazionali. Ma questa sera si potrà osservare quello che Conte voleva e chiedeva da tempo. Una seconda squadra.

Una seconda squadra perchè saranno sette i cambi che il tecnico pugliese opererà rispetto alla formazione di sabato. I cambi per fare le rotazioni che Conte chiedeva e di cui si è tanto lamentato più volte nella scorsa stagione. Una squadra dalle molte soluzioni non solo a gara in corso, ma da poter utilizzare di partita in partita tenendo conto anche delle caratteristiche dell'avversario. La richiesta che il tecnico ha sempre fatto alla società, quella di poter avere più uomini da ruotare e di cui si è detto molto felice anche nella conferenza stampa pre-gara di ieri.

Per essere competitivi, secondo Antonio Conte, è importante aver una rosa profonda che ti dia molte alternative a gara in corso, ma anche per poter far rifiatare i giocatori con gli impegni molto ravvicinati, così da non spremerli eccessivamente come è successo in molti ruoli lo scorso anno.