Inter, rivoluzione terzini: futuro in bilico per Vrsaljko (GdS)

Inter, futuro in bilico per Vrsaljko

L’Inter sta facendo un’attenta riflessione su un ruolo che, nella storia recente nerazzurra, ha sempre fatto particolarmente discutere: i terzini. Tra quelli attualmente presenti in rosa, l’unico che con ogni probabilità rimarrà la prossima stagione è Kwadwo Asamoah. Il ghanese, infatti, nonostante l’errore in Champions League contro il PSV, ha dimostrato di starci alla grande in un contesto come quello nerazzurro.

Che fare degli altri, allora? Un discorso a parte merita Sime Vrsaljko. Il terzino croato, arrivato in estate dall’Atletico Madrid in prestito, non ha ancora sfondato e, ad oggi, non ha dimostrato di meritare i 17,5 milioni di euro necessari per esercitare il riscatto. Un dato in particolare, riportato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, fa riflettere: su 25 partite Sime ne ha giocate 9 da titolare.

Il motivo? Condizione precaria dopo le fatiche del mondiale vissuto da protagonista e qualche acciacco fisico di troppo. E’ bene quindi che Ausilio e Marotta si guardino intorno per cercare alternative low cost al croato, per il quale comunque sono già stati spesi 6 milioni di euro. Il nome è sempre lo stesso: Matteo Darmian. Il terzino dello United vuole tornare in Italia e questa volta sembra la volta buona, considerato che ha il contratto in scadenza a giugno. Da segnalare però la presenza di una clausola che lo allungherà automaticamente al 2020.

Dalbert via

Anche Dalbert, con ogni probabilità, in estate leverà le tende da Milano. L’ex Nizza non ha convinto e non ha ripagato la fiducia mostrata in lui dall’Inter che, nell’estate del 2017 ha speso oltre 20 milioni di euro per acquistarlo. Secondo la Gazzetta dello Sport in lizza per la sua sostituzione ci sarebbero due calciatori.

Il primo è un ex nerazzurro, ovvero Cristiano Biraghi, che tanto bene sta facendo alla Fiorentina. Il secondo nome è un pupillo di mister Luciano Spalletti, ovvero Emerson Palmieri. Per il viola servono non meno di 20 milioni, per l’ex Roma, pagato dal Chelsea 20 milioni più 9 di bonus a gennaio scorso, si profilerebbe l’ipotesi prestito oneroso con diritto di riscatto.

 

Inter, Modric? Macché, il sogno è lui (CdS)

Inter, Handanovic sugli scudi: al top in Europa. Il dato (GdS)