La cantera nerazzurra - Filip dopo Deki, per continuare la dinastia Stankovic

Filip Stankovic è uno dei giovani più forti della Primavera nerazzurra ed uno di quelli che potrebbe un giorno tornare e giocare coi grandi
18.06.2021 16:00 di Gianfranco Rotondo   vedi letture

Il padre con il numero 5 sulle spalle è diventato una bandiera nerazzurra ed un idolo per tutta la tifoseria. Il figlio vuole ricalcare le sue orme ed ha già portato a casa il primo scudetto della sua carriera (anche se non ha messo piede in campo con la prima squadra). Filip Stankovic è pronto ad emergere nel calcio dei grandi e a diventare il portiere del futuro dell'Inter. Con la qualificazione matematica alle fasi finali del campionato Primavera, il portiere classe 2002 è stato votato anche come il migliore di tutti i pari età nel proprio ruolo - altro interista premiato è stato Satriano.

Ma chi è Filip Stankovic? A dispetto di una statura non elevatissima, compensa benissimo con una grande reattività tra i pali ed un gran senso della posizione - tanti sono stati i salvataggi fondamentali fatti in questa stagione. Non solo, ma tra le sue qualità principali, c'è anche una grande dote nel parare i rigori. Deve migliorare sicuramente nelle uscite, visto che ogni tanto perde contatto con la traiettoria del pallone sui calci piazzati, ma il prospetto è di quelli molto più che interessanti. In molti hanno provato a fare paragoni con altri portieri della storia nerazzurra, come Angelo Peruzzi e Julio Cesar e, fermo restando che i confronti con certi mostri sacri, per un ragazzo che deve ancora esordire tra i professionisti, lasciano un po' il tempo che trovano, questo fa capire benissimo che si parla di un talento importante.

Al ritiro, Simone Inzaghi lo vedrà dal vivo per farsi un'idea, ma il futuro sembra segnato: o un altro anno in Primavera oppure un prestito, magari in Serie B, per poter accumulare quell'esperienza necessario per poi tornare e far bene. L'Inter ci punta molto e crede nel ragazzo, adesso sta a lui coltivare per bene il suo talento e giocare quanto più possibile per continuare la dinastia Stankovic, ancora una volta in nerazzurro.