De Vrij cosa succede? La verità sul difensore nerazzurro

di Diego De Cicco

De Vrij è diventato un caso.

Il calo di prestazioni del centrale olandese sta diventando una costanza negativa in casa nerazzurra. Il numero 6 dell’Inter dopo essere stato una colonna della difesa di Conte e la scorsa stagione tutto sommato positiva, in questo inizio di campionato sta davvero preoccupando.

La Gazzetta dello Sport oggi ha analizzato le motivazioni di questo evidente downgrade del giocatore olandese, il cui contratto è in scadenza a fine anno. Per la “rosea” c’è stato un momento esatto in cui qualcosa è cambiato nelle prestazioni di De Vrij e fa risalire questo evento al derby di ritorno della passata stagione. Quella è la partita spartiacque, non solo del centrale, ma in pratica di tutta l’Inter. La squadra che vincendo col Milan si sarebbe indirizzata fortemente verso la conferma del tricolore, perdendo ha di fatto buttato il campionato.

De Vrij sembra la brutta copia di quello che ha dominato la difesa nerazzurra. I motivi sono anche extra campo.

Protagonista in negativo di quella partita fu proprio De Vrij che venne sportivamente “bullizzato” da  che in pochi minuti lo beffò due volte. Da lì sono aumentate le prestazioni sottotono del giocatore. Quest’anno poi è iniziato in maniera ancora più negativa, con prestazioni non positive anche di Bastoni e Skriniar che hanno messo in evidenza tutti i deficit del reparto arretrato. De Vrij ha raggiunto la sufficienza solamente con la Cremonese e nelle ultime due partite contro Plzen e Udinese, Inzaghi gli ha preferito il nero arrivato Francesco Acerbi.

Una questione che starebbe pesando in maniera importante sulle prestazioni di De Vrij potrebbe essere quella legata al rinnovo. Arrivato a zero dalla Lazio, la dirigenza nerazzurra nella scorsa estate non ha nascosto che per qualche offerta lo avrebbe venduto tranquillamente. Degli interessamenti si erano registrati dalla Premier League, ma sul tavolo di Marotta non è arrivata alcuna offerta concreta. Questa situazione a livello mentale sicuramente ha lasciato degli strascichi che al momento non sembrano superati.

De Vrij dal suo arrivo a Milano è sempre stato un giocatore esemplare sia sul campo che fuori. Le sue prestazioni ne hanno fatto un baluardo difensivo ed è anche per questo che Inzaghi vuole recuperarlo a tutti i costi. Inoltre anche la società non vuole assolutamente perdere un asset importante come l’olandese e sta per intavolare delle trattative per cercare di poter prolungare la permanenza in nerazzurro oltre giugno 2023.

Inter, Bergomi dice la sua su Zhang.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su