Conte-Inter, per Zhang grandi meriti al tecnico. Ma non avrà carta bianca...

Steven Zhang, in un colloquio telefonico con Marotta, riconosce i meriti del tecnico ma chiede più rispetto e ribadisce che Conte non avrà carta bianca.
03.08.2020 13:00 di Federico Cimolai   Vedi letture
Fonte: Corriere dello Sport

In Cina le parole post Bergamo di Conte sono arrivate, eccome se sono arrivate. E hanno fatto molto rumore. Un fulmine a cielo quasi sereno, o meglio che sembrava essersi rasserenato. Una delle principali accuse fatte da Conte è la lontananza della proprietà. Il presidente nerazzurro si trova ancora in Cina e non sa ancora quando rientrerà a Milano. E intanto, con il padre, riflette sul futuro di Conte.

Zhang non può muoversi finchè ci saranno le restrizioni, vorrebbe essere presente per l'eventuale finale di Europa League ma nulla è deciso e sicuro. Lo sfogo di Conte lo ha sentito nella notte fonda cinese e sicuramente non ha gradito, anche perchè non è la prima volta che accade. Questo episodio, però, è stato decisamente diverso. Un attacco duro e frontale diretto alla società, senza mezzi termini e giri di parole. Si sa che ingaggiando Conte, si ingaggia tutto. Tecnico eccezionale quanto molto complicato caratterialmente parlando.

Il numero uno nerazzurro riconosce però i grandi meriti del tecnico pugliese ad aver riportato l'Inter ad un passo dalla Juventus e non vorrebbe cambiarlo, anche motivi economici. Però, in un confronto tra i due che inevitabilmente ci sarà, ribadirà al tecnico la sua volontà di non dargli completamente carta bianca e ha già detto a Marotta di riferire a Conte di portare maggior rispetto per il club e per chi ci lavora al suo interno. Ci aspettano giorni caldissimi.