Inter-Milan, vince il Diavolo. In campo le riserve

Inter-Milan – Finisce 1 a 0 per i rossoneri il primo derby della stagione. Formazioni rimaneggiatissime, soprattutto quella nerazzurra, con i mister che schierano le riserve salvaguardando gli uomini migliori. Questo il riassunto tratto dal sito ufficiale dell’Inter.

È un Inter giovane in questo, con Longo confermato in avanti e tanti ragazzi della Primavera in campo, così come aveva detto Roberto Mancini in conferenza.

Nei primi minuti è il Milan a farsi in avanti con Niang, bravo a sfondare sulla destra. Al 17′ è Andreolli a giganteggiare in difesa sventando un’azione di Matri. Due minuti più tardi Baldini supera Calabria in velocità e si ritaglia lo spazio per il cross che non trova pronto Longo. Poi, Gnoukouri sventaglia. E l’azione nerazzurra è più fluida. Prima al 20′ premia l’inserimento di Santon, con l’esterno che prova a calciare due volta e – al secondo tentativo – non è preciso e spara alto. Poi, al 39′, ancora Assane serve Longo in profondità con un gran pallone in verticale, ma il numero 12 non trova lo spiraglio.

Al 41′ brivido per i nerazzurri: Matri scatta sul filo del fuorigioco e mette dentro, ma Santon è attento e con una diagonale da antologia, sventa il pericolo. Nella prima frazione c’è anche il tempo per un gol annullato a Longo. L’arbitro Tan Hai fischia fuorigioco.

Nella ripresa l’Inter si fa avanti con Nagatomo che trova lo spazio per il tiro, bloccato comodamente da Abbiati. È un buon momento per in nerazzurri che spingono con Delgado, trovando solo un angolo. Al 60′ cambi per Roberto Mancini: fuori Santon, Delgado, Dimarco, Baldini dentro Hernanes, Icardi, Kondogbia, Brozovic.

Un minuto più tardi il Milan si porta in avanti e con Bacca – appena entrato anche lui – spaventa Carrizo. Che non può nulla al 63′ quando Mexes trova il gol da fuori area su calcio d’angolo. È la scossa che accende la partita.

Icardi in velocità prova a infilare Zapata, ma il Milan regge. C’è un nuovo centrocampo con Kondogbia e Brozovic e il pressing aumenta. Proprio il francese ha una buona palla, ma non trova il momento per il pareggio. Il forcing finale dell’Inter purtroppo non basta. Hernanes all’ultimo respiro non inquadra la porta su assist di Brozovic e il risultato non cambia.

INTER-MILAN 0-1
Marcatori: Mexes (18′ st)

INTER: 30 Carrizo (33′ st Berni 46); 21 Santon (14′ st D’Ambrosio 33 (33′ st Juan Jesus 5)), 6 Andreolli, 56 Popa (33′ st Ranocchia 23), 55 Nagatomo (33′ st Guarin 13); 27 Gnoukouri (33′ st Kovacic 10), 19 Taider (14′ st Kondogbia 7); 92 Baldini (15′ st Icardi 9), 44 Delgado (14′ st Hernanes 88), 93 Dimarco (15′ st Brozovic 77); 12 Longo (33′ st Palacio 8).
A disposizione: 1 Handanovic, 14 Montoya.
Allenatore: Roberto Mancini

MILAN: 23 Lopez (1′ st Abbiati 32); 96 Calabria (33′ st Paletta 29), 33 Alex (1′ st Mexes 5), 15 Ely (1′ st Zapata 17), 2 De Sciglio (1′ st Antonelli 31); 16 Poli (1′ st Mauri 4), 34 De Jong (1′ st Montolivo 18), 91 Bertolacci (1′ st Nocerino 22) ; 10 Honda (1′ st Bonaventura 28); 78 Niang (15′ st Luiz Adriano 9), 21 Matri (15′ st Bacca 70).
A disposizione: 11 Cerci, 66 Gori, 8 Suso.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Ammoniti: Paletta (39′ st), Guarin (46′ st), Montolivo (45′ st)
Espulsi: Nocerino (43′ st)

Arbitro: Tan Hai
Assistenti: Mu Yuxing, Alamusi
IV uomo: Ai Kun

di marzio

Di Marzio : “Offerta dell’Al-Ittihad per Fredy Guarin”

Mancini : “Siamo migliorati. Non si può essere al 100%”