icardi inter wanda

Inter, la reazione di Icardi: fuga dalla sua amata (GdS)

Inter, la reazione di Icardi

Quando sei il calciatore più rappresentativo di una squadra, ti senti importante. Quando sei il calciatore più rappresentativo di una squadra come l’Inter, e ne sei anche il capitano, ti senti un dio. E forse è questo che fregato Mauro Icardi, colto di sopresa ieri dalla decisione della società di sfilargli la fascia dal braccio per darla a Samir Handanovic.

Non appena ha appreso dalla dirigenza quanto gli stava accadendo, ha preso la sua macchina e, sgommando, è corso a casa dalla sua Wanda Nara, la principale colpevole di questa situazione. Le sue parole hanno spaccato lo spogliatoio, costringendo suo marito a isolarsi dai compagni di squadra che ormai hanno perso la pazienza.

La decisione della società, comunque, proprio non gli è andata giù e, per dimostrarlo, non ha risposto alla convocazione di Luciano Spalletti per la gara di oggi contro il Rapid Vienna. Una decisione (avallata da Wanda? Chissà…) che l’ha automaticamente messo dalla parte del torto. Una decisione che ha complicato ulteriormente il suo rapporto con la squadra che l’ha reso grande.

Chiuso in casa

Dalla notizia, Mauro Icardi si è chiuso in casa e non ha aperto bocca, nemmeno sui social. Come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, i ben informati dicono che l’ex capitano nerazzurro e sua moglie hanno assistito insieme alla conferenza di Spalletti per capire quali mosse utilizzare per uscire da questa intricata situazione.

E chissà come avrà reagito Wanda quando ha sentito il tecnico nerazzurro dire: “Ci sono cose attorno a Mauro che vanno messe a posto”, riferendosi chiaramente a lei. Anche la sorella di Icardi su Twitter ha chiesto a gran voce al fratello di lasciar perdere Wanda e di affidarsi ad un agente serio. Appello ovviamente ignorato.

Mauro Icardi Inter

Icardi, una situazione insostenibile: i clamorosi retroscena (GdS)

caso icardi

Inter, il futuro di Icardi ora è un rebus: tutti gli scenari (GdS)