Inter: Keita è il tuo talismano. Il suo ritorno fondamentale

Momento difficile in casa Inter, il giocatore potrebbe cambiare le sorti già da sabato sera contro il Parma

Un 2019 iniziato molto male per l’Inter di Luciano Spalletti, tra serie A e coppa Italia. Dopo tre partite in campionato, i nerazzurri sono ancora a secco di successi. Un solo punto conquistato, il pareggio interno contro il Sassuolo, poi sono arrivate due sconfitte, contro Torino e Bologna. Una crisi di risultati a cui si aggiunge l’eliminazione subita in coppa Italia contro la Lazio, match perso ai calci di rigore.

Situazione difficile e delicata in casa Inter, con la vittoria in campionato che manca dal 29 dicembre 2018. Ad Empoli, i nerazzurri hanno superato i padroni di casa 1-0, con la rete siglata da Keita Baldé.

E’ proprio con l’infortunio di Keita che è iniziata la crisi nerazzurra, non solo di risultati, ma anche di reti segnate. Non che la squadra di Spalletti non abbia creato occasioni da gol nelle partite in cui l’attaccante senegalese è rimasto fuori per infortunio, ma qualcosa nel reparto offensivo si è inceppato.

Possiamo dire che Keita è un piccolo talismano in questo periodo grigio. L’ultimo successo in campionato ha portato la sua firma, coincisa con l’ultima rete segnata dall’Inter in serie A.

Per il match di sabato sera contro il Parma, il tecnico nerazzurro recupererà l’esterno offensivo. Oggi Keita si è allenato col gruppo e non ci dovrebbero essere problemi a vederlo nella lista dei convocati per la trasferta emiliana.

L’ex Monaco ha recuperato da un infortunio muscolare che l’ha tenuto lontano dal terreno di gioco per alcune settimane. Una distrazione al bicipite femorale della coscia destra, uno stop improvviso nel miglior periodo di forma.

Sabato sera sarà quasi impossibile vederlo dal primo minuto, ma nella ripresa, se Spalletti lo riterrà opportuno, potremo vedere nuovamente in campo Keita. Fino ad ora, la stagione dell’attaccante nerazzurro ha visto 4 reti realizzate in 17 presenze in campionato.

Keita ha segnato una doppietta contro il Frosinone il 24 novembre 2018 (prime reti in nerazzurro) e si è ripetuto una settimana più tardi, il 2 dicembre 2018, a Roma contro i giallorossi. Il quarto sigillo è arrivato il 29 dicembre 2018, gol che ha regalato i tre punti ai nerazzurri contro l’Empoli.

L’esterno offensivo potrebbe dare quella vivacità e quella velocità che, in questo momento, manca all’attacco nerazzurro. Nelle ultime uscite, spesso si è visto un Icardi troppo isolato davanti, con gli esterni d’attacco che hanno faticato molto a trovare il guizzo sulla fascia o a saltare l’uomo per poter avere la superiorità numerica durante l’azione offensiva.

A Parma servirà una reazione della squadra, dopo le brutte prestazioni fornite negli ultimi incontri. Keita potrebbe essere chiamato in causa per rivitalizzare un reparto in difficoltà: Spalletti ha il suo talismano.

E’ successo oggi: tutti a casa dopo l’allenamento, lui resta a lavorare in solitaria

(Mercato) Pedullà: Inter Dybala, la situazione reale è questa