Mg Lugano (Svizzera) 14/07/2018 - amichevole / Lugano-Inter / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Kwadwo Asamoah

Inter, il centrocampista è il vero jolly della rosa di Spalletti

Asamoah: punto fermo della nuova Inter

L’Inter chiude la preseason con la vittoria di ieri sera, sabato 11 agosto, contro l’Atletico Madrid. I ragazzi di mister Spalletti si sono imposti 1-0 grazie alla rete di Lautaro Martinez, vera rivelazione del precampionato nerazzurro. L’argentino, anche per via dell’infortunio di Nainggolan, si sta dimostrando un ottima pedina anche sulla trequarti.

L’ex Racing, però, non è l’unica nota lieta per il manager di Certaldo. Anche Asamoah si sta mettendo in mostra e non poco con la maglia della squadra milanese. Il ghanese, ex Juventus, è arrivato a parametro zero a giugno. Il suo acquisto ha garantito una maggiore esperienza e, soprattutto, una maggiore duttilità. L’ex bianconero, infatti, ha giocato in più posizioni nell’ultima sessione di amichevoli estive.

Terzino, centrocampista e anche esterno alto

Asamoah è stato acquistato come terzino sinistro, come titolare di fascia anche per via delle insicurezze di Dalbert e le cessioni di Nagatomo e Santon. Nelle ultime partite, però, il numero 18 dell’Inter ha cambiato spesso ruolo.

Ha giocato da mediano al fianco di Gagliardini contro il Chelsea, dimostrandosi preciso e costante sia in fase di costruzione sia in fase di contrasto. Sarebbe una buona spalla per Brozovic o per Vecino.

Ieri sera, infine, lo stesso Asamoah ha disputato il match del Wanda Metropolitano nel ruolo di esterno alto, offrendo un assist pregevole a Lautaro Martinez per il gol che ha poi deciso la gara contro la squadra del Cholo Simeone.

Inter Dipendenza è fonte ufficiale di Google News. Rimani aggiornato, seguici qui

FLASH Di Marzio (SKY): “Keita in arrivo a Milano per le visite mediche”

Inter, la qualità del regista è imprescindibile per la manovra nerazzurra