Inter, Handanovic sugli scudi: al top in Europa. Il dato (GdS)

Inter, Handanovic al top

Spesso è stato criticato per le sue uscite fuori tempo e per le sue “sfarfallate” nelle aree di tutta Europa, ma ad oggi Samir Handanovic è un portiere al top in Europa. E l’Inter se lo coccola consegnandogli le chiavi della porta nerazzurra anche per la prossima stagione. Ma andiamo con ordine.

La Lega Calcio ha premiato il portierone sloveno come il migliore della prima metà della stagione. Il premio è stato conseguito grazie ai 10 “cleen sheet” su 19 match messi insieme nel girone d’andata. Questo risultato lo pone al top in Europa. Già, perché solo un portiere ha fatto meglio di lui. Stiamo parlando di Allison Becker, portierone brasiliano oggi al Liverpool, che ha mantenuto la sua porta inviolata ben 12 volte su 21.

A pari merito con Samir troviamo Kepa, portiere basco del Chelsea, mentre al terzo posto figura Eduard Mendy del Reims. Chiude questa speciale top five redatta dalla Gazzetta dello Sport Ederson, altro portiere brasiliano che difende la porta del Manchester City di Pep Guardiola. Insomma, il portiere nerazzurro è in ottima compagnia.

Il futuro

Come detto, nella prossima stagione tra i pali nerazzurri ci sarà ancora Samir Handanovic, ma l’Inter sta comunque monitorando i portieri del futuro. Tra questi c’è Ionut Radu, che tanto bene sta facendo con la maglia del Genoa e, tra l’altro, prodotto del vivaio nerazzurro. Ausilio, cedendolo ai genovesi, si è riservato un diritto di recompa fissato a 15 milioni per il 2019 e di 18 nel 2020.

Inoltre, è noto l’interesse per il classe 2000 brasiliano Brazao. Per lui sarebbe pronta – si legge sulla Gazzetta dello Sport – un’operazione in sinergia con il Chievo, come fu all’epoca per Julio Cesar.

Inter, rivoluzione terzini: futuro in bilico per Vrsaljko (GdS)

Handanovic, altro che cessione: ecco l’intenzione dell’Inter